Indicato da alcuni amici, ho voluto provare questo...

Recensione di del 27/03/2007

Wu-Taiyo (V.le D. Ranzoni)

44 € Prezzo
8 Cucina
8 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 44 €

Recensione

Indicato da alcuni amici, ho voluto provare questo ristorante giapponese-cinese, dove a Milano della stessa catena ne esistono altri due.
Il sito su Internet www.wutaiyo.com è ben fatto, con una musica gradevole in sottofondo e presenta piatti, prezzi, indicazioni esaurienti sulle varie tipologie delle cucina giapponese e cinese. Il telefono mi risulta essere 02.468999 (è possibile prenotare il tavolo anche tramite Internet).

Noi (tre persone) abbiamo preso:
tre appetizer di sgombro marinato con una salsina eccellente e fagiolini appena scottati (molto buono); un menu Sushi – Sashimi (per due persone) a cui erano associati un piattino del giorno, zuppa di soia, insalata di mare; il Sushi era composto da: tonno, salmone, orata, branzino, polpo, gamberi, gamberi crudi, polpa di riccio, uova di salmone, anguilla, rotolo bianco.
Un Shimesaba (sgombro marinato); un riso saltato; un'anatra al forno; un ravioli di carne alla griglia; un involtino primavera; un gelato fritto; un semifreddo; un sorbetto al limone con vodka; due birre cinesi grandi; un'acqua minerale; due prosecco di Valdobbiadene (buono) a 12.50 € a bottiglia e non 20 € come indicato nel loro sito; un sakè; una grappa giapponese; coperto e servizio.

Le porzioni sono abbondanti, il servizio gentile ma un po' lungo, il proprietario (molto cortese) è venuto al tavolo per eventuali suggerimenti.
A mio giudizio la cucina giapponese è molto valida (da otto) e mi riprometto di provare altri piatti (tempura e altro), mentre quella che intendo per cucina cinese (ravioli, involtino primavera, gelato fritto) più da cinque che da sei. L'anatra al forno era molto buona.
Prezzo totale (in tre persone): 132,90 €.

P.S.: il wasabi (Wasabia japonica) è una radice, chiamata anche rafano giapponese, sebbene non vi siano legami tra le due radici, da cui si trae l'omonima pasta, di colore verde e dal sapore particolarmente acre.
La salsa wasabi viene spesso usata per accompagnare il pesce crudo e, in particolare, il sushi e il sashimi, a volte sciolta nella salsa di soia.
Nel sushi ne viene spalmata una piccola quantità tra il pesce e il riso; nel sashimi si scioglie nella salsa di soia, nella quale viene poi intinto il pesce crudo.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.