Con un paio di amiche mi sono recata in questo ris...

Recensione di del 02/11/2006

Terramare

30 € Prezzo
6 Cucina
4 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Scarso
Prezzo per persona bevande incluse: 30 €

Recensione

Con un paio di amiche mi sono recata in questo ristorante per un’esclusiva ragione di comodità: una delle ragazze abita proprio lì a fianco.
Il locale è proprio piccolo, non si superano i trenta coperti. Un’unica stanza non particolarmente spaziosa, dove oltre ai tavoli si trova l’angolo bar. Regna un’arte povera un po’ triste, che per altro contrasta con il metallo delle sedie e dei tavoli. Ciò che mi ha stupito è stato trovare ben prima delle 20 cinque o sei avventori che già cenavano!

Mentre leggiamo con lentezza la carta, il cameriere ci porta tocchetti di focaccia calda alle olive che ci permette di scegliere con calma e cambiare idea tre volte a testa: il cameriere, un ragazzo giovanissimo, non fa una piega, anzi, ci fa un mezzo sorriso! Ordiniamo come antipasto insalata di mare fredda e un affettato misto che ci dividiamo. L’insalata è poco ricca ma buona, l’antipasto è composto da salumi banali (crudo, bresaola, salame felino) di discreta qualità.

A seguire una commensale prende il carpaccio di tonno affumicato, mentre io e la mia amica ci orientiamo su una tagliata al rosmarino e ginepro, con contorno di patate fritte e verdure alla griglia.
Il carpaccio, seppure appartenente agli antipasti, presenta un’ottima porzione, tant’è che viene avanzato. Il pesce è discreto e probabilmente fresco. La presentazione del piatto però è assolutamente insignificante. Le tagliate si presentano decisamente meglio, guarnite con un filo d’olio, rametti di rosmarino e ginepro. La cottura richiesta è stata rispettata e la carne l’abbiamo trovata molto tenera e saporita. Meno entusiasmo per i contorni, le mie patate fritte erano troppo cotte e trasudavano olio. Le verdure alla griglia appena sufficienti.

Dopo una pausa, non siamo riuscite a rinunciare al dolce. Tiramisù della casa, senza gloria né infamia, e due panne cotte guarnite con crema al tiramisù (ma sembrava semplice caramello, forse un errore durante l’ordinazione) e salsa di fragole: piuttosto buone, della giusta consistenza.

Abbiamo chiuso con due caffè, quasi imbevibili.
Il pasto è stato accompagnato da una bottiglia di vino bianco della casa da 8 euro e un litro di minerale.
In totale abbiamo speso 90 euro, quindi 30 a testa, che in rapporto alla qualità mi sembra un po’ eccessivo. Poi, spulciando lo scontrino, ho notato che ci è stato fatto pagare 1,50 euro a testa di coperto: peccato che sul sito vi sia scritto che pane e coperto sono inclusi nel prezzo.

Gli altri avventori mi sembravano habitué. Il locale non è mai stato pieno, anzi, metà dei tavoli sono rimasti vuoti. È un locale che consiglio a chi si trova in zona e voglia mangiare un boccone senza troppe pretese e senza grandi attese di tempo, poiché il servizio è puntuale e preciso.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.