Una cena eccezionale.

Recensione di del 29/05/2013

Tano Passami l'Olio

83 € Prezzo
10 Cucina
9 Ambiente
9 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 83 €

Recensione

Utilizzo di coupon

Abbiamo conosciuto Tano tramite ilmagione.it e quando abbiamo visto un buono su "Groupalia" non ce lo siamo fatti scappare. Il buono aveva un costo di 149 € per una cena completa per due persone vino escluso.
Il locale si trova vicino i navigli, purtroppo non sul naviglio ma comunque vicino e in una via dove non abbiamo avuto difficoltà a parcheggiare. Da fuori il locale non salta all'occhio.
La porta è chiusa, suoniamo i campanello e in modo cordialissimo veniamo invitati ad entrare.
Siamo i primi, ci fanno accomodare e subito dopo Tano in persona viene a darci il benvenuto spiegandoci che in questa serata non userà solo il suo olio, ma anche quello di un produttore che proprio quella sera stava facendo un meeting nella saletta adiacente a quella dove noi eravamo accomodati. Il locale è piccolo, ma accogliente.
Ma veniamo al sodo, ecco il menu.

Aperitivo con calice di benvenuto.

Pre-appetizer: una deliziosa crema di crescenza.

Assaggio degli oli: l'olio che assaggiamo non è quello consueto di Tano ma del produttore citato in precedenza. Tano ne garatisce la bontà, in effetti è molto buono soprattutto quello più leggero.

Tiramisù di seppia, mascarpone e patata (2013): eccezionale; il gusto delicato della seppia tagliata finissima si fonde con il mascarpone.

Uova di quaglia caramellate su mousse di tonno, bottarga di tonno e tonno crudo marinato alla menta (2007): tonno squisito, la bottarga non mi piace molto, sicuramente è ottima, ma a me non piace la bottarga. Che ci posso fare?

Petto d’anatra croccante cotto a bassa temperatura in crema di senape al miele con aceto balsamico e tartufo nero (2012): fantastica, interno morbido e pelle croccante, davvero spettacolare. Tano, sempre presente in sala a intrattenere gli ospiti, ci spiega la complicata preparazione dell'anatra.

Raviolo aperto ripieno di parmigiano, patata, carciofi e pinoli in velluto di carota con carciofi croccanti (2013): buonissimo, solo un po' complicato da mangiare, il raviolo è abbastanza al dente ed è un po difficile "tagliarlo". E' però davvero eccezionale e dal gusto molto delicato.

Filetto di maialino "brulato" al timo in velluto di caprino leggero al tartufo, timballo di patata lessa e pistacchio (2012): tenerissimo, il timballo di patata è un cubetto che una volta aperto si scompone in tanti cubettini.

Prima del desset ci chiedono se vogliamo un formaggino flambè, accettiamo con piacere. Tano ce lo cucina al nostro tavolo con estrema maestria. Eccezionale.

Pre-dessert: una gelatina di fragola molto fresca.

Millefoglie di frolla all’olio evo e mandorla con mousse di limone e limone candito in crema di agrumi (2012) : anche questa davvero eccellente, delicata e leggera.

Da bere prendiamo due bicchieri di vino (9 € a bicchiere).

Il servizio è impeccabile, ma nello stesso tempo amichevole. Una cena da Tano comporta un certo impegno economico, ma ne vale la pena, sicuramente ci torneremo purtroppo non a breve. Assolutamente consigliato!

Foto della recensione

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.