Sabato sera successivo ai due giorni di intense ne...

Recensione di del 28/01/2006

Tagliere

47 € Prezzo
9 Cucina
9 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 47 €

Recensione

Sabato sera successivo ai due giorni di intense nevicate e cena per due; siamo alla ricerca di un locale semplice, caldo ed accogliente, dove si mangi della buona carne. Consultati libretti ed opuscoli vari decidiamo per "Il tagliere" in Via Bassi e prenotiamo per le 20.
Arriviamo puntuali e veniamo accolti dal proprietario, molto gentile, con un'accento sudamericano, che ci fa scegliere il tavolo che preferiamo e ci fa accomodare.

Subito ci viene servita una bruschetta di dimensioni consistenti condita con dei pomodorini e dell'olio, senza aglio, molto buona e gradita.

L'ambiente è effettivamente molto accolgiente: le pareti sono dipinte di un color rosato molto acceso per la prima metà e la parte in alto invece di un giallo ocra chiaro; i tavoli e le sedie sono in legno scuro e la sala è di dimensioni ridotte, ma non angusta data l'altezza del soffitto.
I tavoli sono ben apparecchiati con tovaglie e tovaglioli che richiamano il rosato delle pareti, i bicchieri sono uno per l'acqua e uno per il vino e sotto al piatto c'è un sottopiatto di porcellana.
Sul tavolo ci sono anche un cestino pieno di tarallini pugliesi ed uno con il pane di tre diverse varietà, soia, normale ed integrale, insieme a dei pezzetti di focaccia; personalmente trovo questi piccoli particolari molto importanti!

Il proprietario ci porta i menu e la carta dei vini; noi optiamo per una fiorentina in due, accompagnata da un misto di verdure grigliate, esposte nel buffet degli antipasti che si presentava molto bene; ci consiglia una bottiglia di Chianti, adatta alla carne rossa, prendiamo anche una bottiglia di acqua.

Ci viene servito subito il vino, buono e l'acqua; il proprietario ci consiglia di farci portare le verdure un po' prima, mentre aspettiamo che si cuocia la fiorentina, così spizzichiamo qualcosa nell'attesa; dopo cinque minuti arrivano le verdure, buone ed abbondanti: radicchio, pomodori, melanzane, zucchine e peperoni, privi della pelle, particolare molto apprezzato!
Dopo dieci minuti ci viene servita la fiorentina, gustosa, morbida e ben calda; ordiniamo anche una seconda bottiglia di Chianti.

Dopo la fiorentina ci rimane ben poco spazio, ma i dolci esposti su un carrello all'entrata avevano già attirato la mia attenzione e sembravano tutti freschi e di sicuro fatti in casa, visto che erano presentati nelle teglie di cottura: non sarà molto raffinato, ma è sempre gradito vedere che i dolci sono di produzione propria.
Optiamo per una torta di mele ed un créme caramel, entrambi buoni, la mia fetta di torta era calda e di dimensioni ragguardevoli.
Terminiamo con due caffè e due limoncelli.

Il conto finale è di 95 euro: i prezzi singoli non ho avuto la possibilità di vederli, ma ricordo che la fiorentina costava 46 euro, tendenzialmente il prezzo finale è lievitato a causa della seconda bottiglia di vino, ma per come abbiamo mangiato mi è sembrato corretto.

Il servizio è stato abbastanza attento, unica pecca è che abbiamo dovuto richiedere altro pane per due o tre volte prima che ci venisse portato.
Considerato il fatto che il menu comprende quasi unicamente piatti a base di carne, filetto, costate, fiorentina, di maiale, di manzo, di vitello e di cavallo, a parte qualche insalata, lo consiglio di sicuro per una serata sia in compagnia di amici che per una cenetta a due per gustare dell'ottima carne; io ci tornerò di sicuro.
P.S. gli avventori erano tutti visitatori abituali, il che fa sempre ben sperare!

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.