Colpiti dalle belle recensioni trovate sul sito, i...

Recensione di del 08/03/2012

Sauris & Borc da Bria

40 € Prezzo
9 Cucina
8 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 40 €

Recensione

Colpiti dalle belle recensioni trovate sul sito, io e un mio amico prenotiamo per giovedì sera da Sauris, sul tardi, verso le 21.30.
Trovato parcheggio senza eccessivi problemi, entriamo nel locale: l'ambiente e l'arredamento, curato secondo un gusto rustico, sono piacevoli alla vista e una cameriera ci fa accomodare nella seconda saletta. Il locale non è grandissimo, una trentina di posti al massimo, il che rende abbastanza intima la cena.

Dopo aver dato un'occhiata al menù, esordiamo con un Giro dell'oca, un misto di salumi d'oca: meritano a mio parere una menzione il salamino e il petto (che sembra proprio sciogliersi in bocca), ma anche il salame misto oca-maiale e l'ocadella, una specie di prosciutto cotto d'oca.

A quel punto, dopo aver stappato un Refosco dell'azienda La Sclusa, ordiniamo rispettivamente un primo, pasta al lardo per il mio amico, e un secondo per me, frico con polenta: il frico è un tortino di patate formaggio e pancetta gustosissimo, accompagnato da una polenta bella ruvida e densa, servito insieme a un paio di fette di speck. Ottima, abbondante e leggermente pepata invece la pasta al lardo. Le porzioni sono più che oneste in entrambi i casi.

Il mio amico, decisamente affamato, ordina a seguire del manzo salmonato, un buon carpaccio di controfiletto, però un gradino sotto a mio parere rispetto al livello del resto delle portate, prima di dividere col sottoscritto un misto di formaggi. Amando alla follia i formaggi molto stagionati, il percorso degustativo che ci viene offerto, che parte dai formaggi più freschi fino a quelli più invecchiati, è un qualcosa di straordinario.

Colpiti ormai così tanto dalla bontà dei piatti, decidiamo di concederci l'ultimo vizio: il dolce. Una gubana per lui, ovvero una specie di panettone abbastanza morbido inumidito con grappa, e uno yogurt con castagne e miele per me, non tradiscono le attese e ci soddisfano appieno.
Chiudiamo la cena con un amaro Nonino dell'omonima distilleria friulana, assolutamente necessario per riprendersi da tale scorpacciata.

In sintesi: il cibo veramente ottimo, un rapporto qualità/prezzo eccellente, come raramente si trova. L'ambiente rustico e curato e il servizio gentile e cordiale chiudono il cerchio di un'esperienza veramente gradita e che senza dubbio meriterà di essere rifatta.
Alla fine il conto si aggira sui 40 euro a testa, qualcosa meno, ma che mi sembra assolutamente onesto, visto il come e il quanto avevamo mangiato.
Unico neo: sono accettati solo contanti e bancomat, nessuna carta di credito.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.