Quando è troppo, è troppo

Recensione di del 22/02/2014

Re di Coppe & Piatti

25 € Prezzo
7 Cucina
4 Ambiente
5 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 25 €

Recensione

No, mi spiace, ma non ci torno. Chi mi conosce sa che non amo i ristoranti impellicciati, ma mangiare in un vagone di treno per pendolari, (giuro, stesse dimensioni, stesso affollamento e promiscuità, per non parlare di livello del rumore e dello stato delle pareti), scusatemi, ma no, non ci sto. Ed è davvero un peccato, perchè la cucina non è male, le ragazze ai tavoli sono gentili e sorridenti nonchè veloci, e le cifre sul menù sono davvero modeste. Non a caso il ristorante è pienissimo, (due turni rigidi, e prenotazione direi obbligatoria) ma lo è soprattutto di giovani, che, evidentemente se ne fregano altamente di non avere il posto dove appendere un cappotto, o se il gomito dell'avventore del tavolo vicino ti entra nel tuo piatto.
Cucina siciliana a gogo, avevo conosciuto questo posto dalla recensione precedente su ilmangione.it, e mi era parso di riconoscere un certo gradimento, anche incentrato su ciò che piace a me, una cucina senza orpelli, ma basata su piatti curati e gustosi.
Il che si è rivelato vero (entro certi limiti), ma, come ho detto, a un vecchietto qual io sono qualche comodità in più non fa schifo, e qui, di altro, non c'è nulla.

Ordiniamo un piatto di pasta alla trapanese e un "ciaki ciuka"(?) io, e un cous cous di pesce la consorte. I piatti sono assenti, e ogni cosa è portata in un cestino di balsa rivestito di carta da forno, appoggiato su un tagliere di legno. I casarecci sono abbastanza gustosi, anche se il sapore del pesto la fa da padrone e maschera tutto il resto, mentre il "ciaki ciuka" (ammetto di non averlo mai sentito nominare), pur buono, si rivela piuttosto anonimo, il pecorino non si avverte granché, e dall'aggiunta dell'uovo mi aspettavo una maggiore cremosità. Ma potrei essere io a sbagliare. Il cous cous è liquidissimo, servito praticamente subito dopo il versamento del liquido. Se lo ordinate, aspettate cinque minuti a mangiarlo (tanto è incandescente) in modo da dare il tempo al semolino di impregnarsi di sugo e di gonfiarsi. Detto questo, era più che discreto.
Un cannolo grande per la signora, e una granita alle mandorle e una cassatina "nica" per me. Buona la cassatina, strana la granita, fatta evidentemente con mandorle tostate. Il sapore della tostatura è decisissimo, e il sorbetto si presenta di colore marroncino chiaro. Non male, tuttavia.
Due birre medie e due caffè fanno salire il conto a un modestissimo 51 euro in tutto.

Quello che non va è però lo stato delle pareti, macchiate al punto da far pensare se potercisi appoggiare o meno, e il fatto che le ragazze ti avvertano che "tutto viene portato insieme". Come dire "o mangi veloce o mangi freddo". No, grazie, come ho scritto, quando è troppo è troppo. E mi dispiace davvero, perchè un posto con una cucina peraltro gustosa anche se non eccelsa, un servizio veloce di cibi anche inusuali e sfiziosetti, a poco prezzo, in Milano, è sempre una lieta sorpresa. Probabilmente, trent'anni fa ne sarei diventato cliente appassionato. Tenetelo da conto per uno sfizio veloce in attesa di qualcos'altro, o per un "dopo" qualcos'altro, complice il secondo turno alle 22,30. Ci sono coni di carta da macellaio con patatine, pesce, pollo, piccola rosticceria, e gli sfinciuni hanno davvero un bell'aspetto.

Altre recensioni per "Re di Coppe & Piatti"

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.