Il sabato sera alle 20 non è forse il momento più ...

Recensione di del 14/05/2011

Piccola Ischia (V.le Abruzzi)

13 € Prezzo
8 Cucina
7 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 13 €

Recensione

Il sabato sera alle 20 non è forse il momento più indicato per entrare in una pizzeria, con l'aggravante che, seppur solo in due, eravamo sguarniti della prenotazione d'ordinanza. Nonostante questo errore, che poteva rivelarsi esiziale, siamo stati accolti dalle gentili cameriere che ci hanno ritagliato un tavolo per due all'ingresso, non proprio intimo, ma perfetto per risolvere la serata. Un punto a favore per la cortesia, per la prontezza e per l'elasticità del servizio. Proprio su queste caratteristiche è imperniata la filosofia del locale: una sala non molto grande, gremita di tavoli e di clienti, addobbata di citazioni partenopee in bilico tra il kitsch e l'allegra chiassosità estetica della pizzeria tradizionale. Eppure in questo affollamento i camerieri si muovono, riescono ad essere gentili, a consegnare i piatti rapidamente e a trovare posto più o meno per tutti quelli che si presentano. Complimenti.

Incominciamo con la "montanara", tipica pizzetta fritta con pomodoro e grana, sempre molto gustosa e croccante. La frittura è ben fatta, dorata senza bruciature.
Ordiniamo poi le pizze (sono disponibili tre misure, noi scegliamo la media, che è della grandezza classica): Caprese, con filetti di pomodori, scamorza e basilico e Regina Margherita, con pomodoro, fior di latte, basilico e grana. Innanzitutto bisogna far menzione dell'impasto e base della pizza: classica a bordo alto napoletana, ben eseguita. Nessuna bruciatura, nessuna bolla, cornice croccante all'esterno che racchiude un impasto ancora morbido, come la base della pizza. Una pasta della giusta consistenza, che accompagna bene il condimento, senza prevaricare e senza appesantire la digestione. Unico difetto rilevato è la salatura un po' abbondante.
La Regina Margherita è un grande classico della Piccola Ischia e bisogna sottolineare che il fior di latte scelto è proprio buono. La Caprese è una bella sorpresa, scamorza buona che si accosta bene ai filetti di pomodoro (sembrano fatti apposta per la pizza, invece vengono usati raramente, chissà perché).

Accompagniamo tutto con la birra media, che è una Nastro Azzurro. Preferiremmo qualcosa di meglio, la pizza merita malto d'orzo di qualità. Il caffè invece è buono. Totale del conto: 26 euro.
Piccola Ischia di Viale Abruzzi è una buona pizzeria, dal clima frizzante e dalla buona offerta culinaria, che sta al passo del locale originario in Via Morgagni angolo Via Broggi. Il listino prezzi è, considerato il panorama milanese, nella norma e comunque giustificato dalla qualità.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.