Locale sudamericano a due passi dalla stazione di ...

Recensione di del 21/03/2006

Picaflor

25 € Prezzo
5 Cucina
5 Ambiente
5 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 25 €

Recensione

Locale sudamericano a due passi dalla stazione di Lambrate adatto per cena e dopo-cena.
All’ingresso un grande bancone bar e un prospiciente soppalco con piccoli tavolini per pasti veloci o stuzzicheria. I toni sono caldi, con riferimenti alle popolazioni andine. Un piccolo corridoio conduce in un seminterrato che ospita il vero e proprio ristorante. Forse abituato ai coloratissimi locali messicani, rimango perplesso nel constatare come la sala sia freddina, molto meno accogliente rispetto all’ingresso. Solo un grande murales colorato su di una parete e un piccolo arazzo che ritrae persone con il tipico abbigliamento peruviano; null’altro. Il resto dell’ambiente risulta vuoto, anonimo, all’apparenza incompiuto. Nessun altro riferimento al Sud-America se non le tovagliette colorate sulle quali ci apprestiamo a cenare: tovagliette all’americana non monouso che molti locali ora adottano ma che io ritengo molto poco igieniche.

Il titolare fa il pendolare tra la zona stuzzicheria ed il ristorante, risultando spesso assente. Il menu propone diverse soluzioni a prezzo fisso oppure la possibilità di ordinare alla carta.

Noi ordiniamo.
Una "Patata Rellena", patata fatta lessa o al cartoccio e servita con fonduta di formaggio: insipida la patata ed insapore la salsa.

"Manioca al forno": asciuttissima e priva di alcun aroma e di sale.

"Lomo saltado": carne di manzo tagliata a cubetti e cotta con verdure e servita mescolata con patate fritte e con riso bianco di contorno. Non mi è piaciuto per niente, ma forse è un problema di gusto mio; sicuramente infelice la scelta di mescolare le patate fritte con la carne poiché queste si bagnano con il sugo. Il riso bianco a chicco piccolo e lungo è scotto ed insipido, servito a forma di tortino su una foglia di lattuga.

"Anticuchos di pollo": pollo cotto su spiedini, servito con un po’ di insalata ed il solito tortino di riso. Il pollo è buono, croccante e saporito, il resto è stato lasciato.

Abbiamo accompagnato il pasto con acqua naturale e due bicchieri di vino Andini, uno Shiraz e uno dal nome impossibile da ricordare, entrambi veramente notevoli.

Il conto: 50.80 euro in due, adeguato; ma noi abbiamo lasciato quasi tutto nei piatti.

Concludendo: un locale dall’ambiente anonimo e con una cucina che non corrisponde ai miei gusti. Servizio latitante, se hai bisogno olio e sale ti conviene alzarti e prendertelo.
Ottimi i vini degustati, robusti e molto aromatici.
Forse migliore come stuzzicheria, per accompagnare qualche cosa di sfizioso ad un buon calice di vino dai sentori per noi inusuali.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.