Il ristorante ha due vetrine, l'ambiente è piccolo...

Recensione di del 22/09/2011

Pasta Madre

25 € Prezzo
8 Cucina
7 Ambiente
6 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 25 €

Recensione

Il ristorante ha due vetrine, l'ambiente è piccolo e accogliente e tutto è in legno con trenta coperti circa. Il soffitto è fatto con una geometria studiata ad incastro di tubi lunghi di cartone che è molto di effetto e le pareti chiare sembrano disegnate da bambini, con cipressi fiori e greche.
I tavoli sono bassi (forse un po' troppo vicini) e con delle sedie piccole in legno un po' scomode e, per ottimizzare lo spazio, nella parete un gradone ricoperto da cuscini viene utilizzato come panca. Tovaglia e tovaglioli bianchi. Cestino di pane fatto da loro, gustoso e croccante.
La pasta fresca è fatta da loro e sul menu c'è l'ndicazione "il pesce è acquistato fresco ma potrebbe aver subito l'abbattimento termico per garantirne la sicurezza alimentare".

Antipasto.
Ordiniamo, come antipasto (che sul menu è un contorno), le foglie di patate novelle fritte al momento: non unte, poco spesse, tagliate a rondelle, con la buccia, calde e croccanti e che divoriamo apprenzandone la bontà.
Primi.
Uno spaghettone con pachino, uno al ragù di polipo fresco e tumbulate (paccheri lisci) al ragù di ricciola fresca del Mediterraneo. Tutti i primi piatti vengono serviti in un piatto fondo misura extralarge e sono sapidi, ben conditi. Le porzioni abbondano sia per la quantità di pasta che per il sugo.
Secondi.
Un piatto di sardine in saor con patata lessa e mandorle allo zafferano tostate e uno di alicette indorate con insalata aromatica.
Le sardine in saor sono ottime accompagnate dalla cipolla che ha perso il sapore forte e conferisce la giusta acidità al piatto, mentre il gusto viene esaltato dalle patate lesse tagliate sottili con un filo di glassa di aceto balsamico e dalle mandorle croccanti "inzafferanate".
Che dire delle alicette fritte? Arrivano aperte a libro, con una impanatura impeccabile, non unte e croccanti. Insomma, una tira l'altra!
Dessert.
Finiamo con i dolci (sempre preparati da loro): due cheesecake con salsa melba ai mirtilli e una millefoglie classica preparata al momento. Le prime vengono servite con due trancetti in ogni piatto con una colata di cioccolato (rappreso) e due lamponi come decorazione e la millefoglie ha una crema deliziosa e morbida chiusa sopra e sotto da due quadrati di pasta sfoglia.
Due calici di vino bianco per accompagnare i piatti della nostra cena e un'acqua naturale.

Unica pecca da segnalare: abbiamo patito il caldo perché non è stata accesa l'aria condizionata.
Conto 76 euro totali. Lo consiglio sia per i sapori della Sicilia, che vengono esaltati dalla preparazione a regola d'arte, che per il costo contenuto per un'ottima cena.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.