Osaka è famoso per essere un vero ristorante giapp...

Recensione di del 07/09/2011

Osaka

63 € Prezzo
7 Cucina
7 Ambiente
4 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 63 €

Recensione

Osaka è famoso per essere un vero ristorante giapponese, dove vengono proposti piatti della gastronomia del Sol Levante e non solo il classico sushi a cui siamo stati abituati. E' ubicato in una zona pedonale, ma c'è un parcheggio convenzionato ad un centinaio di metri.
Il locale è formato da due sale al piano terra (che ho solo intravisto) e una al piano superiore, dove veniamo fatti accomodare. Tavoli, sedie, pavimento e muri sono di legno chiaro e solido. I tavoli sono divisi tra loro da piccole tende di lino, ma al di là di queste possiamo comunque scorgere numerosi clienti orientali. Una volta sedute, ci vengono subito portate delle salviette calde, secondo tradizione, e i menu.

Abbiamo ordinato sushi-sashimi misti, una tempura mista, ramen con manzo, sashimi di cernia con salsa ponzu (a base di aceto di riso, salsa di soia e alga), insalata wakame, cirashi misto, california (gambero e avocado) uramaki, spicy tuna uramaki, nimono di seppie, verdure giapponesi stufate.
Gli uramaki (rotoli di riso avvolti da una foglia di alga nori), in numero di sei, erano ottimi. I piatti di sushi-sashimi misti e i cirashi, entrambi abbondanti, comprendevano gambero, tonno, salmone, seppia e branzino. Buoni anch'essi. Il sashimi di cernia, tagliato in foglie quasi trasparenti, era favoloso. Scarse le insalate.
Esigua anche la ciotolina di verdure stufate, con zucca, cavolo cinese, rapa, carota. Leggerissima la tempura, con gamberi, seppie e varie verdure (rapa, sedano, carota).
Decisamente particolare il nimono di seppie: viene portata una piccola ciotola con seppioline affettate e stufate con sake, soia, zucchero e non ricordo cos'altro. Molto salate e acidule, ma ci avevano avvisati che sarebbe stato un sapore abbastanza estraneo al nostro palato.
Molto buono e abbondante il ramen.

Il servizio è stato non all'altezza. Un quarto d'ora prima di riuscire ad attirare l'attenzione di qualcuno per la comanda; poi la cameriera non ha saputo spiegarci nulla delle proposte del menu; infine, sono stati portati immediatamente tre piatti (e tutti della stessa persona), poi è passato un quarto d'ora prima che venissero serviti gli altri e una delle commensali è rimasta senza nulla per ben 40 minuti. La giustificazione è stata che c'era molta gente. So bene che nella cultura orientale non c'è la stessa distinzione tra antipasti - primi - secondi, per cui viene portato tutto insieme. Ma in questo caso la cameriera stessa aveva insistito perchè le segnalassimo le pietanza con cui cominciare e quelle con cui proseguire.
Esasperate dalla lunga serata, abbiamo saltato il dolce e concluso con due caffè e due sake.
Da bere, tre bottiglie d'acqua, due bottiglie di Falanghina (di cui non ricordo la provenienza, 25 € l'una) e tre bicchieri di prosecco.
In totale abbiamo speso 378 €, di cui 4 € a testa di coperto. A testa, 63 €.
Nel complesso, era tutto buono, lo consiglierei a chi volesse provare altro della cucina giapponese oltre al sushi e possibilmente in giorni poco affollati.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.