Domenica sera, dopo aver sentito in giro di questo...

Recensione di del 12/11/2006

Old Wild West (V.le Zara)

30 € Prezzo
9 Cucina
9 Ambiente
6 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 30 €

Recensione

Domenica sera, dopo aver sentito in giro di questo posto mi sono incuriosito ed era gia una decina di giorni che volevo andarci.
La domenica precedente avevo chiamato per prenotare, ma avevo ricevuto come risposta che il primo tavolo libero era alle 22.30.
Questa settimana mi sono organizzato per tempo, tre giorni prima, ed ho trovato posto tra le prenotazioni.

Il locale si trova all'inizio di viale Zara, trovare parcheggio non sembra facile, soprattutto perché il sabato in zona c'è un mercatino che va avanti da mattina a sera.
Per me il problema non si pone, avendo capito dove fosse il locale sono andato in metropolitana (Zara) ed il locale si trova a circa cinquanta metri dall'uscita della stessa.
Fuori dal locale ci sono i menu per una facile consultazione.

Entrati nel locale sembra davvero di entrare in un vecchio film western.
Il pavimento è di legno, alle pareti ci sono disegni (molto ben realizzati) che ricordano l'Arizona, sulla destra, appena entrati, c'è un contenitore con delle arachidi (gratis, le cui bucce devono, rigorosamente, finire per terra).
Alle pareti ci sono alcuni quadri in B/N sempre inneggianti il West, la testa di un bufalo, alcuni tendoni da carro, delle pistole ed un cappello. Sulla destra dell'ingresso c'è il bar, qualche tavolo, ed il bagno delle donne.
Al piano inferiore il locale ha sempre la stessa trama, con qualche schioppetto in giro per la sala e delle sbarre a ricordare una prigione. Al piano inferiore c'è anche la cucina ed il bagno degli uomini.

Arriviamo alle 20.30 e, vista l'impossibilità di prenotare della settimana precedente, ci aspettiamo la ressa fuori dal locale, invece il locale è abbastanza vuoto, al piano terra quatto/cinque tavoli occupati, idem al piano interrato.
Entriamo e dopo pochi secondi si avvicina una gentile cameriera e ci fa segno di accomodarci, le dico che avevo prenotato ma, senza neppure chiedermi il nome, mi fa segno verso altri tavoli, sulla sinistra rispetto all'entrata, leggermente più "riparati".
Ne scegliamo uno e ci sediamo.

Il tavolo è di legno, ci viene apparecchiato con delle tovaglie di carta e con delle posate dentro delle buste di carta, un po’ squallido a dir la verità.
Il menu era già sul tavolo, quindi decidiamo in fretta.

Appetizer mix e una grigliata del generale caster X2, una birra media Miller ed una Royal.
L'appetizer arriva dopo circa dieci minuti, il piatto, consigliato per due, è composto da una base di nachos, poi ci sono quattro anelli di cipolla fritta, due panature di pollo e due panature con dentro del formaggio e verdure, anch'essi fritti.
Questo piatto è accompagnato con della salsa guacamole (ne ho mangiato decisamente di migliori). La frittura è buona, poco unta e piacevole in bocca, i nachos invece non mi piacciono. Mi aspettavo i veri nachos, con peperoncini jalapenos e formaggio fuso sopra, invece erano semplicemente trianogolini di mais con dell'origano sopra.

Mentre stiamo finendo l'antipasto ci è arrivata la grigliata, forse un po’ presto rispetto agli standard dei ristoranti, ma avevo fame quindi non mi lamento.
La grigliata è composta da due piccoli filetti di manzo, due petti di pollo, quattro mezzi wurstel, due salsicce e due salamelle di maiale. Al centro del piatto da portata delle patatine fritte tagliate più spesse (squisite) e, come base, delle verdure alla griglia.
Il piatto è accompagnato dalla salsa "fatta in casa", chiamata oww, in aggiunta io chiedo anche della salsa piccante (che con mio stupore scoprirò averci fatto pagare, mai successo in nessun altro ristorante).
La qualità di tutte le carni è ottima, peccato non ci sia del pane, ma non faceva parte della tradizione western. Rammarico più grande invece per l'assenza di sale, olio e pepe a tavola, che ci hanno impedito di condire le verdure e salare un po’ la carne. In definitiva il piatto è semplice ma vista la qualità degli ingredienti ottimo, soprattutto per me che amo la carne.

Dopo aver finito ero davvero sazio, ma ho voluto osare, tentato dalla qualità della carne, abbiamo preso un panino navajo diviso in due ed un altra birra media per me.
Nota "spiacevole", la cameriera dopo averci fatto la faccia stupita per l'ordinazione, ha rincarato la dose chiedendoci se fosse per noi il panino...
Dopo cinque minuti arriva il panino, alla vista mi sono pentito di averlo ordinato, ero davvero troppo sazio per mangiarlo, l'ho assaggiato e, anche se l'aspetto ricordava vagamente gli hamburger del McDonald, il sapore era totalmente differente, molto più buono.
Dentro, oltre alla carne c'era del formaggio, insalata e pomodoro. Il piatto era accompagnato da altre patatine, stavolta sottili e allungate, ma sono rimaste nel piatto, eravamo troppo sazi.

Infine, soprattutto per digerire tutta quella roba, vado al bar a chiedere un grappa. La persona a ciò preposta è impreparata. Avevo chiesto della grappa di Nebbiolo, ma il tipo non sapeva neppure della sua esistenza.
Alla mia richiesta: "che grappe avete?", ha preso le tre bottiglie di grappa e mi ha risposto una di vinacce rosse e due di vinacce bianche... a quel punto, per non infierire ulteriormente, gli ho chiesto semplicemente una grappa morbida.

Siamo alla fine della cena e chiedo il conto.
Il totale è di 60,70 euro.
Per una buona mangiata di carne ci può anche stare!

Penso che ci tornerò, ma stavolta senza strafogarmi.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.