Dovendo pranzare con un mio amico, operato di rece...

Recensione di del 14/12/2009

New Sempione 42

39 € Prezzo
8 Cucina
8 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 39 €

Recensione

Dovendo pranzare con un mio amico, operato di recente all'anca, ho scelto questo ristorante per la vicinanza alla sua abitazione e per le recensioni più che positive riportate sul nostro sito. Non ritengo di dovermi dilungare nella descrizione dell'ambiente, apparecchiamento, ecc. in quanto già  fatto in modo esaustivo e diligente da altri amici di penna.
Vorrei quindi scrivere solamente delle mie sensazioni, positive e/o negative.
Quando entro in un locale con la prima occhiata valuto se, al di là  di quella che sarà  l'esperienza gastronomica, mi troverò a mio agio o meno.
Entrando al Sempione 42 mi trovo in un ambiente "pulito", con tavoli ben distanziati e piacevole; cortese e professionale l'accoglienza. Sono a mio agio.
Il tavolo per due persone a cui ci hanno accompagnato si rivelerà (con acqua, vino, quattro bicchieri, cestino del pane, formaggiera e piatti) alquanto angusto, costringendoci a porre attenzione ai movimenti per non combinare qualche guaio. Una decina di centimetri in più per lato e sarebbe risultato perfetto.
Ordiniamo acqua minerale gassata e una bottiglia di Gutturnio fermo riserva 2007 Il Negrese.
Insieme alle bevande viene portato un cestino di pane di varie qualità, buono.
Al momento della scelta dei cibi l'imbarazzo è notevole in quanto praticamente tutto quello che è riportato nel menù mi incuriosisce e mi solletica.
Dovendo comunque scegliere e, vista anche l'età , non potendo appesantirmi troppo io opto per un antipasto con culatello, piadina croccante, squaquerone e rucola ed un primo di ravioli con ripieno di "busecca" (trippa alla milanese con fagioli) e con spuma di parmigiano.
Il mio amico sceglie delle mezze maniche alla carbonara e dei "mondeghili" su letto di verza stufata. Mi viene spiegato che questo è un piatto della vecchia cucina milanese costituto da polpette fatte con avanzi di bollito (o carne di manzo), salsiccia, mortadella, uova, mollica imbevuta, ecc. e quindi fritte.
Il mio antipasto già dall'impiattamento si rivela di mio gusto, ottimo il culatello avvolto a costituire un fiore, bicchierino con grissini croccanti e coppetta con una mousse di squaquerone e rucola coperta da una crosticina caramellata, molto particolare e delicatamente gustosa.
I ravioli, serviti in un piatto fondo sopra una specie di fonduta e ricoperti di una spuma di parmigiano sono veramente gustosi, soprattutto in quanto si sente molto bene il gusto della trippa.
Assaggio poi un mondeghilo del mio amico e ritrovo veramente un gusto del passato: infatti anche noi in liguria (pur chiamandole semplicemente "purpette") abbiamo in piatto analogo fatto principalmente con ingredienti di riciclo e, molto spesso, non fritto ma in umido con il pomodoro.
Chiudiamo il pranzo con un dessert; io ananas nature (naturalmente buono) ed il mio amico con uno strudel di mele trovato ottimo ed il caffè che, per essere di un ristorante, è veramente buono,

Stante la curiosità  e la voglia che mi hanno lasciato molti altri piatti presenti nel menù, ritengo che, al rientro a Milano dalle Festività, ritornerò senza alcun dubbio a rivisitare questo locale.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.