Cena con colleghi a Milano, cerco un posto diverso...

Recensione di del 01/12/2010

Mucche e Buoi dei Paesi Tuoi

48 € Prezzo
9 Cucina
8 Ambiente
9 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 48 €

Recensione

Cena con colleghi a Milano, cerco un posto diverso dal solito, visto che piove che Dio la manda non vorrei allontanarmi troppo dall'albergo, quindi dal Duomo
percorro via Torino e poi Corso di Porta Ticinese.
Sulla sinistra, un negozio di strumenti musicali attira la mia attentione, mi fermo a guardare la vetrina con alcune splendide Gibson, la Les Paul, e altri
fantastici modelli mi riportano indietro con la memoria, quando ero giovane, e mi divertivo a suonare, poi guardo a sinistra e vedo la vetrina di una
macelleria, strano, mi dico, è ancora aperta e son già le otto, guardo meglio, e mi accorgo che dentro di fronte al banco della carne, ci sono dei
tavoli, incuriosito entro e mi ritrovo in un locale inaspettato, un ristorante degno di tal nome, chiedo se per 10/12 persone è meglio prenotare, ma mi dicono: abbiamo appena aperto, siamo qui solo da una settimana e posto ne trovi di sicuro.
E allora l'indomani sera, alle otto ci presentiamo in undici, che diventeranno poi tredici coi soliti dell'ultimo minuto.
Ci fanno accomodare nel tavolo più grande, apparecchiato per 12, tutti gli altri tavoli sono più piccoli, per 4, 6 o 8 persone.
Il personale, tutto molto giovane, è in maglietta bianca con un grande campanaccio stampato, pantaloni scuri e bretelline rosse.
Il tavolo è alla fine del salone, praticamente di fronte alla cucina a vista, la mise en place è moderna ma molto piacevole: tovaglietta di carta, col
campanaccio come il logo del ristorante, una tavoletta di ardesia fa da sottoposate, e accoglie il coltellaccio per la carne e il coltello per gli
antipasti. Bellissimi i bicchieri per l'acqua, in vetro soffiato e colorato, e i calici in buon cristallo. I tovaglioli sono in cotone grezzo grigio.

Ci viene proposta un'entrée di pane farcito con cubetti di pancetta, uovo e prosciutto, e un buon assaggio di prosecco frizzante.
Il titolare mi intrattiene, raccontandomi di provenire da una generazione di macellai, e mi illustra le caratteristiche del locale e di come è nata questa
avventura.
Nel frattempo arrivani gli antipasti, ottimi assaggi di affettati, polpettine in umido ripiene di formaggio e fettine di mozzarella impanate e fritte.
Ognuno di noi ha modo di assaggiare da ogni portata.
Per il vino ci viene suggerito un Montepulciano d'Abruzzo, che ben si abbina ai piatti sinora gustati.
Il piatto forte è ovviamente la carne, proposta nelle varie forme: fiorentina, costata, tagliata, ed è proprio una fiorentina di sorana Irlandese quella che
poco dopo mi viene servita. L'alternativa è sorana tedesca e chianina italiana, ma nel solo taglio da un chilo.
I miei colleghi spaziano sulle varie alternative, per le quali ci viene richiesta sempre la modalità di cottura.
La carne viene comunque cotta tutta alla brace, io mi fido della cottura media, altri son più tranquilli con la cotta, altri azzardano quella al sangue.
Tutti, dico tutti i piatti proposti offrono carne tenerisima, cotta secondo le richieste, saporita al punto giusto, e con contorni che vanno dalle chips
fritte alle verdure grigliate (servite fredde, peccato), ai peperoni alla piastra, insomme non ci facciamo mancare nulla. Acqua minerale gassata e non, e tre bottiglie del vino propostoci fanno già mella mostra sulla mensola di fianco al tavolo.
Siamo arrivato al dolce, che non stupisce meno delle altre portate: panna cotta aromatizzata alla cannella e decorata con frutti di bosco, tiramisù servito in flûte, aspic alla frutta di bosco, "sanguinaccio" al cioccolato, con biscotti fatti in casa immersi in crema calda al cioccolato, insomma non sappiamo dove intingere il cucchiaino.
Alla fine, sazi, caffè e conto, 48,50 a testa, direi perfettamente allineato alla qualità del locale, e alla qualità dei piatti.
Prima di andarcene il titolare ci omaggia con una maglietta ciascuno, riportante il logo del locale.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.