Arrivati di fronte all'ingresso riceviamo un'impre...

Recensione di del 15/11/2007

Maxelâ (Via E. Villoresi)

36 € Prezzo
7 Cucina
9 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 36 €

Recensione

Arrivati di fronte all'ingresso riceviamo un'impressione alquanto insolita: un locale vuoto che ospita una fredda vetrina di macellaio dove sono esposti vari tagli di carne. Sembra proprio, come promesso dal nome, una "bottega di macellaio" (maxelà appunto in dialetto genovese). Una volta entrati veniamo prontamente accolti per essere accompagnati al nostro tavolo, ed ecco la sorpresa: percorrendo un corridoio la macelleria si trasforma in una ampia e accogliente sala che risulta elegante senza eccedere nè in sfarzo nè in austerità.
L'apparecchiatura è molto curata, il che non guasta mai: le bottiglie sono fiaschette e i tovaglioli canovacci da macelleria.
Dopo pochi minuti un cameriere assai gioviale ci serve, come antipasto offerto dalla casa, un tagliere di prosciutto cotto tagliato al coltello accompagnato da morbido pane ligure. Nulla che faccia gridare al miracolo, ma sono anche questi piccoli gesti che alla fine fanno la differenza.

Il menu è invitante e incentrato, come era ovvio prevedere, sui secondi di carne. La nostra scelta cade su un'orecchia d'elefante (cotoletta) e un bianco e nero (interiora) di agnello: scelta forse azzardata ma che raccoglie il plauso del cameriere.
Per contorno ordiniamo fagioli cannellini e verdure grigliate.
Da bere oltre all'acqua gasata, vorremmo un buon bicchiere di rosso, ma il cameriere (decisamente propositivo) ci esorta a provare il rosso della casa; lo ordiniamo e assaggiandolo lo troviamo facile facile, ma sicuramente gradevole.
La cotoletta è abbondante e tenerissima, l'unico difetto è forse una eccessiva burrosità della panatura.
L'agnello è delizioso, delicato e cotto alla perfezione.
Per quanto riguarda i contorni dobbiamo ammettere che le porzioni (soprattutto per le verdure grigliate) sono forse un po' scarse se pensiamo al prezzo (7 euro) anche se ottimamente preparate e condite (soprattutto i fagioli cannellini).

Sebbene già a questo punto estremamente soddisfatti, ci facciamo convincere a provare un misto di dolci fatti in casa accompagnati da un assaggio di grappa. Quest'ultima ci colpisce per il buon sapore: accentuato anche se non particolarmente alcolico.
Fra i dolci spicca una deliziosa crostata alla marmellata. Gli altri dolci hanno un ottimo aspetto, ma forse abbiamo chiesto troppo alla capienza dei nostri stomaci da mangioni: assaggiamo appena le praline fritte ripiene di crema e una torta al cioccolato tanto golosa per quanto impegnativa.
Nel complesso un ottimo ristorante che abbina la furbizia della tematizzazione ad un'offerta culinaria decisamente buona.
Prezzo 36 euro a testa. Senza dubbio da riprovare.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.