(Vero) Street Food carnivoro alla Darsena

Recensione di del 11/05/2019

Mangiari di Strada - Mercato

11 € Prezzo
8 Cucina
8 Ambiente
6 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 11 €

Recensione

Il ragazzo ha la finale dei giochi matematici in Bocconi e si decide di partire con un pò di anticipo per fare un giro in zona Navigli e mangiare qualcosa decidendo al momento, visto anche I tempi stretti.

Posteggio problematico oltre ogni più nera previsione e finisco per lasciare la macchina oltre la circonvallazione esterna, una bella camminata con l’unico vantaggio che non ci sono nemmeno le strisce blu.

Puntiamo verso la Darsena che non ho ancora visto da quando è stata sistemata e vedendo il mercato rionale mi ricordo della Macelleria Popolare aperta come succursale dei Mangiari di Strada e allungo gli occhi per cercarla. Il mercato è cambiato molto rispetto a quando ci venivo a fare la spesa il Sabato a fine degli anni 80, più elegante, esercizi più high level con una maggiore attenzione al prodotto ricercato, addirittura un bar.

Un pò di dentro e fuori dalle varie porte e la vedo, o meglio ancora vedo l’inconfondibile chioma di Giuseppe Zen, il patron di Mangiari di Strada qui in veste macellaio. Tipico allestimento da stand di mercato, il banco con la carne, l’esposizione dei prodotti pronti per la cottura, un piano di fronte alla griglia dove ritirare le comande. Una serie di vini in mescita che vedrò troppo tardi ma che sarebbero comunque stati difficili da gestire se si mangia camminando ( la bottiglietta d’acqua te la infili in tasca tappata e via ).

La formula è semplice, si sceglie il piatto che si vuole mangiare, si paga, si riceve lo scontrino e si torna dopo una decina di minuti a ritirare e mangiare, tipicamente camminando lungo la darsena ed i Navigli. Sfila sui banconi tutta la tradizione italiana, vedo scottadito, fegato in rete, il panino col lampredotto, il gnummareddu ovvero le interiora di pecora ripiene di frattaglie, insomma c’è solo l’imbarazzo della scelta per un carnivoro a cui piacciono i sapori di una volta. Ovviamente poi, come in ogni macelleria che si rispetti, tanta carne con una abbondanza di quinti quarti e frollature lunghe.

Le nostre comande sono semplici e tradizionali, polpette ( non ho preso i mondeghili, mannaggia ), arrosticini e piccolo kebab di pecora.

Cominciamo dagli arrosticini, piccoli, carne e grasso alternati, violentemente saporiti, morbidi da sgranocchiare.

Passiamo poi al piccolo Kebab, particamente è uno spiedino di carne trita, carico di sapore, succoso, molto buono.

Infine due polpette della Nonna, sono particolari, rivestire da crsotini di pane croccante, dentro sono morbide, secondo mio figlio fra le più buone che abbia mai mangiato.

Conto finale 22 euro per due bottigliette d’acqua, 4 arrosticini, due polpette ed un mini-kebab, non poco considerando che si mangia per strada ma siamo a Milano e comunque la qualità delle preparazioni fa si che torneremo molto presto.

Foto della recensione

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.