Cena tra cinque amici uomini 37enni. Abbiamo salta...

Recensione di del 23/01/2013

Mandi ! Osteria Friulana

34 € Prezzo
6 Cucina
7 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 34 €

Recensione

Cena tra cinque amici uomini 37enni. Abbiamo saltato l'antipasto per essere nelle condizioni di apprezzare due portate a testa (primo e secondo).
Serata in cui oltre a noi, solo altri due tavoli (quindi locale mezzo vuoto, nonostante i pochi coperti a disposizione).
Vino della casa, prima bianco (mentre ci si aspettava), poi rosso (per la cena).

Come primo tutti ordinano la pasta e fagioli, incoraggiati dalle recensioni che la definiscono un po' un "must" di questo locale; io invece opto per i quadroni ripieni di radicchio e formaggio, con ricotta in superficie, certo di assaggiare comunque la pasta e fagioli degli altri commensali.
I quadroni sono solo due, molto sfiziosi e gradevoli nonostante mi siano risultati un po' troppo saporiti per i miei gusti; porzioncina un po' da nouvelle cousine in ambiente che di nouvelle cousine ha (fortunatamente) ben poco.
La pasta e fagioli si distingue sicuramente per la pasta casereccia che gli conferisce la tipica consistenza dalla notevole "personalità" che personalmente apprezzo molto; ma il sapore generale non mi ha entusiasmato in quanto sentivo un po' troppo la presenza della pancetta, che gli conferiva un eccessivo sapore di "bestia". Avrei preferito qualche spezia in più (rosmarino in primis).

Passiamo ai secondi.
Uno stinco di maiale con patate (che non ho assaggiato ma mi è stato detto fosse piuttosto buono), io ho preso il frico con la polenta, due porzioni di puntarelle (una senza pasta d'acciughe), ed un altro secondo che ora non ricordo.
Il mio frico era un frico, nel senso che non si è particolarmente distinto: un medaglione di formaggio fuso al gusto di formaggio fuso, contornato da tre o quattro rettangolini di polenta piuttosto anonima; niente che faccia gridare al miracolo.
Poi ho assaggiato le puntarelle (piatto con cui, ammetto, ho poca confidenza): quelle condite con anche pasta d'acciughe avevano una certa personalità, anche se a parer mio era presente troppa pasta d'acciughe che andava a sovrastare gli altri sapori della portata; quelle dell'altro mio amico senza pasta d'acciughe erano meno caratteristiche ma certamente più equilibrate.

Infine caffè per tutti e chi amaro della casa, chi whiskino (qualcuno ha pure fatto il bis...).
Due litri di vino rosso della casa e un mezzo di bianco, sempre della casa.
Spesa totale: 34/35 euro a testa.
In generale non sono rimasto particolarmente colpito da quello che ho mangiato, anche considerando le porzioncine un po' scarne; non posso nemmeno dire di avere mangiato male. Diciamo un livello medio casalingo.
I due titolari affabili, cortesi, ma abbastanza sbrigativi.
Da segnalare una toelette nuovissima e pulitissima e una serie di strumenti a corde appesa alle pareti che il proprietario non nega a chi eventualmente volesse farsi una strimpellata.
Considerando comunque la relativamente bassa spesa, resta un locale in cui tornerò ordinando altre portate, così da poterlo rivalutare in seconda battuta.
Per il momento il giudizio è poco più che sufficiente.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.