Ieri sera abbiamo sfogliato una delle innumerevoli...

Recensione di del 11/07/2005

L'Orangerie

30 € Prezzo
7 Cucina
5 Ambiente
5 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 30 €

Recensione

Ieri sera abbiamo sfogliato una delle innumerevoli guide dei ristoranti di Milano alla ricerca di un posto nuovo da visitare. L'occhio è caduto sulle foto che ritraevano le due sale di cui è composto il ristorante.

Queste sono caratterizzate da mattoni a vista, luci soffuse, grandi quadri alle pareti e volte a croce nella sala sotterranea. "Che posto d'atmosfera" abbiamo pensato e tempo due minuti avevamo già prenotato per tre persone.

Giunti a destinazione verso le ore 21 l'atmosfera si dissolve in un baleno: chiedo se possibile di poter cenare nella saletta sottostante, ma ci spiegano che quest'ultima è chiusa vista la scarsezza di clienti... in effetti eravamo gli unici clienti.

Ci fanno quindi accomodare nei tavoli dell'ingresso (in tutto dieci coperti apparecchiati, alternati a tavoli in plastica dove forse ci si può limitare a bere qualcosa). La sala è dominata da un bancone d'epoca che male si sposa con il vicino frigo della Coca-Cola illuminato a neon con lattine e bottiglie di plastica a vista.

La titolare ci porta due menu a testa: il primo, in cartone con inserti floreali, contiene il menù vero e proprio, il secondo, in plasticaccia stile pub, contiene la scelta di pizze (da 6 a 9 euro).

Ci concentriamo sul primo: ordiniamo un antipasto misto, una millefoglie di melanzane con bufala e delle bruschette miste.

I piatti arrivano uno ogni quindici minuti, ma non deludono le attese. Proseguiamo con una robespierre con frittura di zucchine e patate, un filetto all'aceto balsamico (buoni)e un insalata mista. Il tutto bagnato da un ottimo Aglianico.

Come dolce ci viene consigliato il soufflè di cioccolato con crema al mascarpone (merita di essere assaggiato). Concludiamo con un sorbetto al limone e due caffè. Con il conto (91 euro in tre persone) ci vengono offerti due ottimi limoncelli.

Conclusioni:
Ambiente: molto buono nelle intenzioni, non nel risultato finale. Mi sarebbe piaciuto vedere la sala sotto, ma non è stato possibile. La sala d'ingresso è arredata con dubbio gusto, mescolando gli elementi di un posto elegante con quelli di un bar tabacchi. Il mix che si ottiene rende il posto freddo e anonimo. Delusione.

Servizio: senza infamia e senza lode, certo che un abbigliamento meno sciatto (abbigliamento da casalinga compresi gli zoccoletti ai piedi) sarebbe raccomandabile.

Cucina: buona e ben equilibrata. Buon rapporto qualità-prezzo. Ottimi prezzi per le pizze, ma non ne ho testata la qualità.
Ma la buona cucina a volte non basta se non è accompagnata da un ambiente adeguato.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.