Dopo aver raccolto parecchie informazioni positive...

Recensione di del 07/01/2007

Locanda dell'Oste Scuro

52 € Prezzo
5 Cucina
9 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Negativo
Prezzo per persona bevande incluse: 52 €

Recensione

Dopo aver raccolto parecchie informazioni positive sul locale io e la mia ragazza decidiamo di provarlo per il mio compleanno. Domenica sera, ore 20.30, all'entrata veniamo accolti dal titolare che ci fa accomodare in un tavolo a scelta, scegliamo la zona non fumatori vicino ad un bel camino acceso. L'impatto è buono: ambiente piuttosto pulito, candele accese sui tavoli, luci soffuse e musica tranquilla in sottofondo, proprio quello che cercavamo.

Ci vengono portate immediatamente le liste e nonostante il locale sia semideserto il titolare ci chiede più volte di ordinare. Alla seconda richiesta, un po’ spiazzati, ordiniamo:
Due "temporali di antipasto", ovvero sei assaggi di mare: cozze e alici gratinate, flan di porcini, gianchetti in guazzetto, calamari alla catalana, carpaccio di piovra e moscardini con polenta, tutti molto buoni. Voto: 7.
Un primo da dividere in due (per arrivare ad assaggiare il secondo): optiamo per la specialità della casa ovvero gli spaghetti con mezza aragosta; con nostro grande stupore apprendiamo che le aragoste sono surgelate (scandaloso, ma non è la specialità del locale!?!). La pasta è cotta in maniera perfetta ma il condimento è troppo particolare, troppe spezie che fanno perdere il gusto della durissima mezza aragosta. Voto: 5.
Due secondi ovvero gamberoni con lardo (non ben cotti e neanche freschi) e baby pescatrici in guazzetto (anche queste cucinate in maniera troppo particolare). Voto 5 per entrambi i piatti.

Da bere, visto che il titolare non mi ha lasciato neanche il tempo di dare un'occhiata alla carta dei vini, abbiamo ordinato un semplice prosecco di marca sconosciuta. Voto 5/6.

Niente dolce ma solo due squallidi caffè (da notare che in altri locali in zona di pari fama, tipo Giardino dei Segreti o Isola dei sapori, vengono offerti almeno l'amaro o dei biscottini da accompagnare al caffè).

Il conto appare secondo me incongruo:
24 euro i due antipasti; 15 euro il primo; 36 euro i due secondi, 16 euro il vino, 3 euro l’acqua, 4 euro i due caffè e 6 euro il coperto. Totale 104 euro (52 a persona), francamente troppo per la qualità offerta.

Due note da tener presenti:
- troppi camerieri che ti ronzano continuamente intorno non lasciando nemmeno il tempo di respirare;
- verso le dieci le luci si abbassano e un povero garzone di cucina con indosso una tonaca offre sangria avvolto in una nuvola di fumo suonando un campanello nelle orecchie dei clienti.

Non credo torneremo ancora.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.