Altro posto che inserisco tra quelli che visiterò ...

Recensione di del 04/04/2009

Le Vent du Nord

28 € Prezzo
7 Cucina
7 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 28 €

Recensione

Altro posto che inserisco tra quelli che visiterò di frequente. Un nostro amico, che, almeno apparentemente, ha i nostri stessi gusti, ci consiglia questo posto, in una via nascosta di Milano, e decidiamo di fidarci. Telefoniamo per la prenotazione, e ci viene risposto che il locale è pieno, ma che, se fossimo arrivarti abbastanza presto e avessimo comunque lasciato il tavolo per le 21:30, avremmo potuto mangiare. Accettiamo.
Alle 19:45, puntuali, fermo il mio possente bolide di 100 cc davanti alle due vetrine del locale.
Dall'ingresso in una stretta bussola, si fiancheggia il banco bar e si entra direttamente nella sala, arredata come la sala pranzo di...che so....un battello del 1900. Classe turistica.
Non lo dico come critica: il posto è gradevole, pareti colorate in tenue color panna, putrelle al soffitto dogato stessa tinta, pavimento in legno scuro, grezzo, tipo, appunto,impiantito marino, immagini color seppia alle pareti, di ambiente marinaro e marino.
Tavolini (proprio “ini”, questo sì) di legno lucido scuro con piccola tovaglietta in carta da macellaio, sedie Thonet sempre in legno scuro, e panche a ridosso delle pareti.
La cucina è ufficialmente belga, con un particolare riferimento alle classiche moules e frites, servite nelle consuete maniere.

Tuttavia, la nostra ordinazione verte su un antipasto di filetti di aringa marinati, con salsa di senape, aneto e miele; un piatto di moules (cozze, cribbio...cozze!) alla crema (la moglie); una carbonnade di vitello, stufata alla birra, con un contorno di patate schiacciate (credo che si chiami Stoemp?).

L'antipasto è gradevole: due grossi filetti doppi di aringa marinata, non affumicata, con una salsina abbastanza delicata: senape aromatica, leggera, il miele e l'aneto si sentono appena, anche qui un poco di patate schiacciate di accompagnamento, con qualche fetta di cipolla cruda, due fette di pane imburrato e qualche fettina di pomodoro, il tutto in un bel piatto opaco marrone spento. Ben presentato.

Le moules...ne assaggio appena una, ma alla crema non sono tra le mie preferite. Per il resto, la porzione è il classico chilo, servito nell'altrettanto classico coccio smaltato nero. Sono grosse, carnose, e abbastanza saporite. Al di là dei mie gusti personali, una sufficienza ci sta tutta. Accompagnato dal tipico cartoccio ad imbuto con patatine fritte, asciutte, abbondanti.
Accompagnata con una birra (da loro consigliata) Pils de Brabant. Molto secca, amara, giallo chiara. Non mi fa impazzire, ma io non riesco ad apprezzare la birra col pesce.

La mia carbonnade è una sorpresa: la carne si scioglie in bocca e si disfa sotto la forchetta: non me lo aspettavo. Ben cucinata,carne ottima. Saporita e abbondante. Una piccola chicca. Probabilmente come decorazione, viene servita con una singola fettina di arancia a lato. Però, lavandino come sono, mi viene voglia di provarla, e l'amarognolo della buccia e il dolce del frutto non solo si accompagnano alla salsa, ma fanno esplodere letteralmente gli aromi della birra che avevo ordinato, una Dominus triple, rossa d'abbazia corposa, aromatica, 8°. Eccellente, diventerà una delle mie favorite.

Finiamo con due dessert, una gauffre con panna montata, sorbetto alla mela verde e un bicchierino di calvados per me (buono, senza sperticarsi in lodi, ma buono, soffice e calda la gauffre, buona la panna, buono il sorbetto e...molto meglio il sorbetto col bicchierino accanto che il sorbetto intriso di calvados; d'ora in avanti cambierò le mie abitudini) e un sorbetto alla birra Krieg affogato nella stessa birra alle ciliege. Buono, intrigante, l'amaro della birra col dolce dell'amarena.

Due caffè, (italiani) e un conto ragionevolissimo di 56,50 in due. Se aggiungiamo un servizio sbrigativo, ma veloce, simpatico e sorridente, espletato da tre persone giovani e attente, ci si può tornare senza esitazioni, sia per uno spuntino veloce, ma anche, dato il posto, per qualcosa di un po' più impegnativo.

Una piccola nota: il locale offre un menu bambini, quindi i pargoli sono presenti in abbondanza. Devo dire che, durante la nostra visita, nessuno si è comportato in maniera maleducata: se si eccettua una certa dose di risate e strillini, accettabilissimi, tutti i genitori presenti hanno fatto il loro dovere senza eccedere né in severità né in lassismo. Secondo me è la miglior riprova che, quando un bambino ha nel piatto roba che gli va, adatta a lui, mangia e non disturba.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.