Recensione di del 21/05/2016

Latteria Maffucci

50 € Prezzo
8 Cucina
8 Ambiente
9 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 50 €

Recensione

Ho intitolato questa recensione 'Da Silvio', il proprietario sardo che con la moglie napoletana gestisce da decenni il locale, perché la sua ospitalità, il suo garbo nell'intrattenere i clienti è una delle componenti del successo di questo locale.

Ho dovuto, ho tentato per ben quattro volte di poter prenotare due dei circa 20 coperti del locale e solo l'altra settimana ce l'ho fatta per la settimana dopo ancora. Quindi dimenticatevi la telefonata dell'ultimo momento al sabato per sapere se han posto.

Il sig. Sivio compra gli ingredienti di giorno in giorno per quello che sarà il menù della sera in funzione degli ospiti. E pur essendo uno dei privilegiati a sedermi ad un tavolo non ho potuto avere un bis di una eccellente pasta con le vongole e alghe di mare ne una fetta di torta apparsa per un attimo al tavolo di fianco.

Il ristorante non ha un menù tra cui scegliere. Il sig. Silvio imposta lui il cosa si mangerà quella sera e si sta in quel percorso. Inoltre si tenga conto che si inizia a cenare dalle 20.30 in avanti e si uscirà dal locale non prima delle 23,30 abbondanti....quindi se avete in programma qualcosa d'altro per quella sera, qualcosa che richiede del tempo, meglio scegliere diversamente.

La zona del locale non è nulla di particolare, residenziale. Il parcheggio non impossibile anche se non facilissimo.

Ci siamo accomodati in un tavolino d'angolo. I tavoli son ben distanziati. Ha l'aria condizionata e si esce facilmente in strada per fumare durante la lunga serata come fa il titolare stesso.

In tavola viene portato del pane, normale e carasau. Una bottiglia di spumante di pinot appare in tavola per un bicchiere di benvenuto e naturalmente non tornerà indietro se non vuota. Il resto della cena è stato accompagnato da una bottiglia di vermentino Costamolino di Argiolas da 14° anch'essa esauritasi sul finale di partita.

La cena è iniziata con dei piattini per due con la giusta quantità di polpo con chicchi di melograno, calamaro con fragole e insalatina, dadolata di tonno fresco. Indi delle crocchette di pastella con zucchine e un'idea di alici fritte. Calde, perfette. Silvio è un maestro a dare il ritmo delle pietanze che arrivano al momento giusto con i giusti tempi tra l'una e l'altra. E naturalmente è tutto una sorpresa non una scelta.

E qui, causa del vino, non ricordo se dopo è arrivata prima un'impepata di cozze o una fenomenale burrata di una freschezza eccezionale. Di questa si è potuto fare un bis generoso.

Dopo giusta pausa è stato servito un piatto di pasta fresca, tipo troffie giusto per darvi un'idea, con un sugo di vongole e alghe di mare che era strepitoso. Per me il vertice della cena.

Ne ho chiesto un ulteriore assaggio ma non si è potuto accontentarmi.

A questo punto il sig. Silvio ha chiesto chi volesse un secondo, del branzino ma visto che tutti erano già parecchio sazi non c'è stato seguito.

A concludere del pecorino molto fresco, delle piccole brioches con crema ed un'idea di cioccolato a lato accompagnate da del mirto freddo servito in una piccola caraffa. Un caffè ovviamente. Sul finale era apparsa anche una bottiglia di acqua minerale naturale in tavola chiesta dalla mia amica.

Ce ne siamo andati quasi a mezzanotte, malfermi, soddisfattissimi.

Il conto si è attestato sui 50 eu a testa. Credo, se avessi la fattura potrei essere più preciso.

Assolutamente consigliato.

Foto della recensione

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.