A differenza di quanto si legge sulle vecchie rece...

Recensione di del 29/01/2011

Il Santo Bevitore

50 € Prezzo
6 Cucina
7 Ambiente
5 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Negativo
Prezzo per persona bevande incluse: 50 €

Recensione

A differenza di quanto si legge sulle vecchie recensioni presenti, il locale ha cambiato gestione e ha completamente abbandonato la via belga. Ora presenta, in un contesto di locale arioso e piacevole, stile vecchia enoteca, un menu non molto esteso di piatti tradizionali italiani leggermente rivisitati. Tra gli antipasti, a 10 euro l'uno, emergeva il misto di salumi con gnocco fritto (18 euro), che tuttavia non abbiamo ordinato.
I primi, tutti a 12 euro, prevedevano zuppa di cipolle in rosso, crema di piselli con pancetta, trofie con ragù d'anatra, tagliatelle alla lepre, penne di quinoa con cipollotti, gamberi e zafferano. I secondi di carne a 16 euro e di pesce a 18. I dessert tutti a 9 euro.
I tavoli sono apparecchiati con tovagliette di stoffa e tovaglioli arrotolati nel piattino del pane.
Abbiamo preso un ottimo Saloncello della Valtellina a 15 euro, probabilmente l'unico ricarico onesto è proprio sui vini.
Il cesto del pane offriva fette di pane bianco e nero industriale anche piuttosto vecchio (sul fondo un paio di pezzi erano almeno del giorno prima). Visti i prezzi, decisamente fuori luogo.

Lei ordina la zuppa di cipolle, deludentissima, molto unta e un po' salata di patate, salsa, rosmarino e cipolla, senza crostini nè formaggio, servita grande piatto fondo (ma in quantità scarsa).
Io ordino le penne con cipollotto e gamberi, ben condite ma le penne di quinoa sono scotte e si disfano al tentatico di inforchettarle. Meglio usare pasta tradizionale. In questo caso il piatto era abbondante.
Come secondo lei ha ordinato tartare di tonno con ristretto di aceto balsamico, io battuta al coltello di manzo con salsa al Barolo.
Entrambi i piatti, più che abbondanti, erano conditi con buon olio evo e pepe macinato grossolano, serviti in maniera identica, ovvero con cucchiaio di ceramica a fianco con la salsa. Nessuna traccia di decorazioni, nè di verdure o contorni, non disponibili nemmeno sulla carta.
Visti i prezzi dei dolci, del tutto fuori luogo, abbiamo ordinato due liquori e il conto.
In conclusione, probabilmente abbiamo sbagliato i primi ma il locale, molto piacevole, deve rivedere decisamente il rapporto servizio/prezzo, decisamente sbilanciato.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.