Conosco questo ristorante da alcuni anni e, pur no...

Recensione di del 08/11/2004

Il Rifugio del Ghiottone

40 € Prezzo
8 Cucina
7 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 40 €

Recensione

Conosco questo ristorante da alcuni anni e, pur non essendoci stata di recente, penso di poterne fare una buona recensione.

All'ingresso ci sono alcuni scalini che permettono l'accesso al locale... abbastanza piccolo, ti trovi immediatamente davanti al bancone dove fanno la pizza e inizialmente ti senti un po' spaesato. Ma immediatamente vieni accolto da Nicola, uno dei tre gestori del locale, che ti fa accomodare in una delle due salette: la prima è piuttosto piccola, non più di 6 tavoli, con le pareti rosa e soprattutto tante specchiere che danno un senso di maggior profondità della sala; l'altra saletta, leggerissimamente più grande, in genere accoglie tavolate più numerose.

Durante la vostra cena sarete serviti da Nicola o da Gilberto, un altro socio,(lo riconoscerete dal baffo), mentre il terzo socio, lo chef Nicola, si occupa della cucina.

Io sono tendenzialmente ripetitiva quando mangio, nel senso che quando trovo delle cose che mi piacciono generalmente tendo a ripeterne la degustazione, quindi posso descrivervi solo pochi piatti.

Tra gli antipasti, non c'è volta che non gusti la mozzarella di bufala con foglie di limone della costiera: in pratica si tratta di due belle fettone di mozzarella fatte alla griglia tra due foglie di limone...da mangiare assolutamente mentre sono ancora calde (si raffreddano abbastanza velocemente).

Gustosi anche il lardo di colonnata con pane e miele di castagna e il tagliere di affettati misti.

Non sono una patita dei primi, ma posso dirvi che la pasta è fresca e le porzioni sono anche discretamente abbondanti.

Generalmente quando vado al Ghiottone è per mangiare la carne di struzzo: gli struzzi in questione provengono dall'allevamento di Nicola, sito (credo) in provincia di Avellino.

I piatti a base di struzzo sono solo 3, io in genere prendo il filetto con scaglie di grana e prosciutto: in pratica è un bel filettone ripieno, servito con contorno di patate al forno e foglie di insalata chioggia.

Tra gli altri piatti di carne segnalo la fiorentina e la tagliata di manzo... dico solo che una sera ho rinunciato ad ordinare lo struzzo perchè ero completamente sedotta dal profumino della tagliata appena servita al tavolo vicino.

Come dessert, anche lì vado sempre sul sicuro, con i gelatini di Lancusi. In pratica, per chi non sapesse come sono fatti, immaginate di prendere un frutto, estrarre la polpa, farci il gelato e rimettere il tutto dentro il guscio o la buccia; il gelato è artigianale e a quanto mi risulta a Milano sono pochissimi i ristoranti che li hanno nella lista, (e curiosamente uno di questi è il Miyako, un buon ristorante giapponese sito in via San Gregorio, che però li ha solo in 3 varietà di gusti). I gusti che potrete trovare al ghiottone sono noce, castagna ( i miei preferiti), mandarino, fico e bananino...e secondo me sono tutti da provare.

Non ho mai ordinato la pizza, ma mi è stato detto che è buona.

In conclusione, io ci torno sempre volentieri, l'atmosfera è carina, ma soprattutto la pappa è buona e se ne esce sempre sazi.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.