Per una tranquilla cena/rimpatriata tra colleghi d...

Recensione di del 01/04/2009

Il Pomodorino (Via Crema)

32 € Prezzo
8 Cucina
6 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 32 €

Recensione

Per una tranquilla cena/rimpatriata tra colleghi di lavoro l'organizzatrice sceglie questo locale abbastanza comodo per tutti vista la posizione medio centrale e la prossimità alla fermata della metropolitana.
Fa parte ovviamente della catena di ristoranti omonimi e questo è garanzia di un certo standard qualitativo condiviso in quanto a proposte e preparazioni, ma anche il rischio di un appiattimento. Rischio che non c'è stato, e vedremo perchè.

L'ambiente si presenta abbastanza standard con lo stile degli altri locali della catena (non ci sono stato, ma si può vedere dal sito): predomina il rosso, e non potrebbe essere diversamente, insieme a delle note di grigio tenue. Ci sono due sale, la prima è in realtà il corridoio in cui i tavoli da due o da quattro coperti sono sistemati lungo le vetrine e sul lato opposto la cassa e il forno della pizza; la seconda è invece una sala vera e propria da cui si accede alle cucine. Tutto sommato è accogliente, noi siamo in otto e ci è stato riservato un tavolo quadrato: buona soluzione, tutti riescono e a parlare con tutti e il clima della serata ci guadagna. Unica pecca dell'ambiente la toilette, non all'altezza delle nostre aspettative.

Il menu è simpatico e presentato in bilinguismo partenopeo/italiano e consiste in diversei proposte di carne, pesce e pizze.
Noi siamo in compagnia e per evitare comande complicate ci siamo lasciati guidare dal gestore del locale il quale ci ha consigliato, fuori menu, un antipasto misto di mare (cozze, vongole, polpo, gamberetti, spiedini di capesante gratinate, alici fritte e marinate) e dei paccheri con un sugo di pomodorini, gallinella e granchio. Bellissima la presentazione: l'antipasto è stato servito in due ampi vassoi rettangolari.

Dopo una giusta attesa ci è stato servito il primo, sempre in un piatto rettangolare: al centro la pasta. Cottura bene al dente con il condimento insaporito dal pesce e dal crostaceo, da un lato un trancio di gallinella, saporita e di buona consistenza e dall'altro il trancio di granchio, sorprendentemente carnoso. Davvero tutto, antipasto e primo, ottimo come qualità e in quantità godibile.

La carta dei vini presentava diverse soluzioni, dal vino della casa in brocca a bottglie dei Feudi di S. Gregorio (cantina della Campania). Abbiamo optato per il Greco di Tufo, che ha accompagnato costantemente la cena.

Come dolci la scelta è stata ampia e diversificata, dal babà alle cassatine, dal cannolo al sorbetto al limone: tutti abbiamo apprezzato di gusto. Per chiudere cinque caffè e un digestivo al melone offerto.
Il tutto (vino quattro bottiglie, due di acqua) per 32,5 euro a testa. Decisamente al di sotto degli standard milanesi se penso alla qualità.
Una parola sul servizio, che è stato cortese e preciso ma non estremamente sollecito, soprattutto nel seguire le richieste delle bevande e del dessert.
Il giudizio globale è sicuramente positivo, tornerò!

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.