A due passi da piazzale Loreto, in una via stretta...

Recensione di del 05/07/2007

Il Nuovo Convento

35 € Prezzo
6 Cucina
6 Ambiente
6 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 35 €

Recensione

A due passi da piazzale Loreto, in una via stretta dove il parcheggio è proibitivo, non è facile scovare questo piccolo ristorante dalla gestione sarda, ma dalla cucina tradizionale. Si entra percorrendo pochi gradini, sulla destra una vetrata permette di buttare un occhio in cucina.

Il ristorante è proprio piccolo, carino, ma invernale. Pareti bianche, mattoni a vista, legno scuro nelle sedie e negli arredi, grandi dipinti dalle impegnative cornici dorate, condotte del'aria condizionata a vista, in rame. La vera attrattiva del locale dovrebbe essere il giardino, tuttavia questo è a mio parere molto meno curato dell'interno. La struttura fissa in metallo, con alto soffitto a volta oscurato, nessuna pianta all'interno, ma siepe all'esterno. L'ambiente è separato in due dal corridoio centrale, quindi dall'una e dall'altra parte file ordinate di tavoli da sette persone, non spostabili, ma adattabili alle esigenze del caso. Il 'giardino', malgrado l'ora e la bella giornata non risulta tuttavia luminoso, nè si apprezza poi così tanto di essere in una spazio giardino. Anzi il tutto mi appare freddino; anche la disposizione dei tavoli alla maniera dei ristoranti cinesi non aiuta.

Il menu in plastica, da birreria, offre una discreta scelta di piatti di mare e di terra. All'ingresso un buffet di piatti freddi, tra cui un'invitante insalata di piovra con pomodorini e cipolle rosse.

Comincio con un piatto sardo: malloreddus con salsa di pomodoro e salsiccia. Gnocchetti di pasta di grano duro (secca, non fresca) con un buon sugo. Piatto abbondante. Discreto.

Seguiranno un'insalata mista e un carpaccio di carne con rucola e grana. Anche qui i piatti risultano abbondanti e di discreta qualità. Buono il taglio e la cottura della carne, ho apprezzato, l'aggiunta del suo sugo di cottura.
Accompagno con un litro di naturale e concludo con un caffè.

Conto 35 euro.

In sintesi: un locale a mio parere più apprezzabile in inverno, negli ambienti in muratura, dalla cucina tradizionale, senza particolari invenzioni, e discreta nella sua qualità (meriterebbe un 6,5).
Servizio cortese e puntuale, nella norma.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.