Locale storico milanese, frequentato (si dice, io ...

Recensione di del 05/09/2007

Giordano il Bolognese

40 € Prezzo
10 Cucina
10 Ambiente
10 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 40 €

Recensione

Locale storico milanese, frequentato (si dice, io non ho mai avuto il "piacere") da molti VIP della televisione.
Ambiente molto tipico, ben curato, e che ha mantenuto la propria identità storica, come si può notare sbirciando nella cucina attraverso la piccola apertura che da sulla sala: si intravedono gli asciugatoi per la pasta fresca, in legno di una volta.
Il ristorante è noto per i suoi primi di pasta fatta in casa (con pastaia originale dell'Emilia Romagna), ma andiamo con ordine.

Lasciamo tutto nelle mani del sig. Domenico, padrone di casa e a noi ben noto per la sua dedizione e generosità sui temi gastronomici (e non solo).

Si parte con una raffica di antipasti: solo alla fine ci renderemo conto di aver fatto un pasto completo solo con quelli!.
Prosciutto crudo e mortadella al coltello con fichi e melone (voto 9), misto mare tiepido (polpo e gamberoni) con rucola (sublime, voto 10), doppie bruschette con pomodoro a dadini e con porcini sott'olio (voto 7, ma solo perchè riempivano troppo), insalata di porcini freschi, profumatissimi, sedano e scaglie di grana (voto 10), misto di verdura cotta e ripiena (voto 8).

E' stata dura, ma evitando il pane siamo arrivati ai primi.
Optiamo per un trittico di: tortellini al ragù, tagliatelle ai funghi (sottilissime che sembra quasi impossibile che siano tirate col mattarello, eppure è vero) e gramigna al ragù.
Tutto eccellente, così leggera e gustosa la pasta che ci dimentichiamo di essere già strapieni e non avanziamo niente.

Alziamo bandiera bianca per evidente raggiungimento della soglia massima di capacità, ma il sig. Domenico riesce (nessuno si ricorda come) a piazzarci sul tavolo, come "assaggino", due piatti di fritto misto piemontese ("tempura" delle nostre parti insomma) con cotolettine sottilissime ma non secche, pollo fritto, mela in pastella con alchermes e zucchero, polpettine fritte di crema al limone (il contrasto dolce-salato è stato apprezzatissimo da tutti).

Proviamo a rinvenire con un (abbondantissimo, tanto per cambiare) sorbetto al limone, ottimo e "lenitivo".
Dimenticavo, le tre bottiglie (in sei persone) di Dolcetto d'Alba La Morra (ottimo, con personalità ma senza appesantire).
Finale con grappa e limoncello.
Il rapporto qualità/prezzo è ottimo (40 euro a testa) per cui usciamo pienamente soddisfatti.
Da Giordano il Bolognese è sempre una certezza.
Alla prossima.

MF

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.