Dopo aver letto i consigli dei precedenti recensor...

Recensione di del 15/12/2011

Edonè

72 € Prezzo
8 Cucina
7 Ambiente
6 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Scarso
Prezzo per persona bevande incluse: 72 €

Recensione

Dopo aver letto i consigli dei precedenti recensori, puntiamo direttamente al garage convenzionato di via Montenero che ci rilascia uno scontrino da ritornare timbrato dal ristorante al momento di ripartire; il parcheggio è "vitale" anche se non vicinissimo (specie in fredde giornate invernali la passeggiata non è piacevolissima).
Aggiungo un consiglio: ricordatevi di farlo timbrare e verificate che lo abbiano fatto, a noi è capitato che pur avendolo ricordato alla cassiera lei si è dimenticata e ci è toccato tornare indietro (il parcheggiatore non accetta neanche la prova della ricevuta del ristorante, ma solo lo scontrino timbrato); in alternativa sarebbero stati 10 €.
Da qui lo spunto per parlare subito del servizio: molto impersonale, asettico e con qualche distrazione (vedi il timbro e vedo la ricevuta scambiata con quella di un'altro tavolo); nel complesso comunque abbastanza positivo.
L'ambiente è gradevole e sobrio, i tavoli ben distanziati e - nota positiva per i fumatori - una cigar-room a loro dedicata.

Passiamo alla cena.
Abbiamo scelto alla carta, scartando i crudi perche non ci fanno impazzire, anche se, a giudicare dai piatti visti arrivare su altri tavoli, sembra essere proprio il loro forte.
Optiamo per due antipasti e due secondi uguali e due dolci.
Beviamo una bottiglia di gasata e una di ottimo Gewürztraminer al costo di 20 €: non so giudicare il peso del ricarico, ma era veramente buone e quindi li meritava.

Veniamo accolti con il tanto (giustamente) decantato appetizer a base di minuscoli gamberetti fritti. Nonostante la przione più che abbondante, lo spazziamo in un attimo. Degno di menzione
Purtroppo non è stato accompagnato dal classico Prosecco di benvenuto. Anche questo fatto degno di menzione (negativa ovviamente) visto il livello cui si vuole posizionare il ristorante.

Come antipasti scegliamo due "piovretta arrosto con patate e rosmarino"; ci viene detto che la piovra non è disponibile e viene sostituita da seppie che accettiamo ugualmente anche se il piatto perde secondo me qualcosa.
La porzione è giusta e ben cotta; gli ingredienti freschi e ben spadellati. Poco spazio alla fantasia e alla creatività, ma comunque buono.

Come secondi due "sampietro gratinato al forno con concassée di pomodorini e rucola". Anche in questo caso porzione più che sufficiente e poca fantasia e creatività, ma il piatto è davvero superlativo; il pesce freschissimo e tenero e la gratinatura perfetta e per niente unta. Veramente da consigliare.

Come dolci.
Una macedonia di frutta fresca: varia e abbondante con frutti di bosco, ananas, kiwi e tre belle fette di papaya. Molto curata la presentazione del piatto
Una "tarte tatin con gelato alla crema" che assieme al sampietro fanno meritare un bell'8 alla cucina. La torta è cotta a regola d'arte, con la base croccante ma tenera, la temperatura perfetta per permettere al gelato di sciogliersi lentamente senza squagliarsi subito, nè restare duro e freddo. Anche questo è un piatto consigliabilissimo.

Non prendiamo caffe e non ci viene offerto nulla (nè dolcetti, nè amari o liquorini vari). Anche questa è comunque una mancanza visti gli standard di questa tipologia di ristorante visti i 3 € di coperto, un po' troppi anche se si considera il cestino del pane che oltre a dei piccoli grissini tipo tarallo buoni e saporiti, non presenta altro che delle fette di pane normalissimo.
Il conto finale di 142,50 € mi sembra francamente alto pur essendo stata più che buona la qualità dei piatti.
Lo consiglierei sicuramente agli amanti del crudo, anche se qualche miglioramento lo può sicuramente fare.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.