Il locale è in una zona semicentrale di Milano bel...

Recensione di del 15/10/2007

Cicala 02

46 € Prezzo
9 Cucina
7 Ambiente
6 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 46 €

Recensione

Il locale è in una zona semicentrale di Milano bella ma in cui trovare parcheggio è spesso un'impresa. L'ambiente piacevole e sobrio ma le foglie finte di monstera appese sul muro per un amante del giardinaggio come me proprio non le ho digerite (anche se non stavano malissimo).
Comunque vado perchè sul canale del Gambero Rosso viene presentato il cuoco Passalacqua giovane e promettente (a fine serata le mie aspettative saranno pienamente ripagate) e mi ispira dargli fiducia ma anche perchè si propone come amante di birre di qualità e loro utilizzatore nei piatti proposti.

Vado con la mia ragazza e entrambi prendiamo il menu degustazione: 34 euro. A memoria mai mangiato così bene a così poco (non sarà Cracco o Marchesi ma costa anche un terzo!).

Pre-antipasto: focaccine e un pane a base di uovo di una bontà superlativa che ricorda i salatini ungheresi di Garbagnati (per chi è di Milano un'istituzione); su richiesta ci vengono riportati (non proprio tempestivamente) senza problemi.

Da bere da buon birrafondaio prendo una Gouden Carolous Tripel (una delle mie preferite grande tripla belga chiara, alcolica, fruttata); le birre nel menu sono di qualità però veramente poche, solo cinque, me ne aspettavo ben di più.

Cibo.
Tuorlo fondente su crema di sedanorapa, Blu del Moncenisio e Salsiccia di Bra; precisiamo che adoro la luganega cruda e i formaggi erborinati, piatto superlativo.

Ricciola sott’olio con broccoletti sott'olio e salsa wasabi, sarà per emulazione di Jean Reno nel film Wasabi ma io adoro mangiare il wasabi così in purezza non in salsa: il piatto non mi convince per nulla e così pure la mia fidanzata

Crema di carota con ricotta di bufala ed amaretti; ottima, contrasti geniali magari avrei messo un poco di ricotta in più, ma io non sono il cuoco.

Tortelli di Fassone, cipollotto, fave di cacao e nocciole, buoni ma un po' troppo forte il sapore leggermente simile al concentrato di manzo tale da coprire il sapore del cacao e delle nocciole

Crema alla birra Brigand; a me è piaciuta molto, la mia ragazza la non dico schifata ma certo non le è piaciuta: molto cremosa con un retrogusto di caramello bruciato (in senso positivo).
La mia memoria coadiuvata dal sito mi permette di commentare solo queste portate però sono certo che mi abbiano portato altri piatti che la mia memoria e il mese e mezzo passato dalla cena non mi permettono di ricordare comunque era tutto più che ottimo.

Il servizio composto da soli due camerieri non mi è sembrto eccessivamente professionale (rispetto a quando sono andato da Sadler, il giorno e la notte)
il cuoco gentilissimo ci ha raggiunto di corsa mentre stavamo per uscire per scambiare due chiacchiere e farci da usciere (sì sì lo chef ci ha aperto la porta, solo per il gesto merita di tornarci).
Ho speso a testa 45 euro circa con 34 euro di menù degustazione e 15 euro di birra, il resto acqua e caffè.
Rapporto qualità/prezzo: divino.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.