Con un amica “Mangiona” abbiamo deciso di provare ...

Recensione di del 05/10/2007

Cicala 02

40 € Prezzo
8 Cucina
7 Ambiente
6 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 40 €

Recensione

Con un amica “Mangiona” abbiamo deciso di provare la cucina di questo ristorante, le cui caratteristiche e le cui recensioni, avevano attirato la nostra attenzione.
È un venerdì sera e alle 20, quando arriviamo, il ristorante è praticamente deserto. Si riempirà, seppur parzialmente, solo più tardi.
Veniamo fatte accomodare nella saletta dietro la parete da una giovane cameriera.
L’ambiente è meno “design” di quanto mi aspettassi, anzi mi è sembrato quasi un po’ anonimo, comunque discreta la apparecchiatura con bei piatti.

Subito ci vengono portati dei pezzetti di focaccia e delle sfogliatine al formaggio e semi di papavero molto apprezzate dalla mia amica.
Scegliamo due menu degustazione (in cui chiediamo, allo chef che viene a prendere le ordinazioni, la sostituzione di un antipasto), da bere una bottiglia d’acqua minerale e un bicchiere di vino bianco un “Langhe bianco” Azienda Adriano.

All’inizio ci vengono serviti, come appetizer, un bicchierino di frullato di bietole con salsiccia di Bra, e di seguito un involtino di bietola con spuma di ricciola in uno splendido piatto a forma di fiore. Piacevoli e saporiti, voto 8.

Seguono.
Crema tiepida di carota e zenzero fresco con ricotta di bufala e panissa croccante.
Il piatto più che tiepido è praticamente freddo e secondo noi senza particolare “senso”. Se fosse stato caldo almeno avrebbe aiutato ad “aprire lo stomaco”, voto 5.

Il triangolo del buongustaio (salsiccia di Bra con porcini crudi, testina di maiale, polpa di coniglio).
La giovane cameriera ci consiglia la priorità con cui mangiare i vari componenti (dalla salsiccia al coniglio) che a noi sembra assurda, ma obbediamo, per poi confermare che il coniglio era abbastanza insapore e andava mangiato per primo e la salsiccia assolutamente per ultima. Il piatto non è male, voto 7.

Seppie dorate in insalata di cicerchie, erba cipollina e cubetti di fegato grasso affumicato.
E’ il piatto che abbiamo chiesto in sostituzione al baccalà. Molto particolare l’abbinamento cicerchie, seppie e fegato grasso, decisamente saporito, voto 7,5.

Cannellone gratinato ripieno di Fassone, fave di cacao e cipollotto stufato.
In un grande piatto bianco è posato questo unico cannelloncino di pasta con ripieno di carne. Le fave di cacao personalmente non le ho percepite. E’ l’unico piatto veramente “caldo” di temperatura, saporito, voto 7.

Trancio di ricciola con porcini trifolati.
Una porzione davvero abbondante di trancio ricciola cotto (poco) alla griglia accompagnato di funghi appena appena trifolati. Voto 8.

Yogurt greco, cacao e pesca all’amaretto.
In effetti si tratta di una fetta di dolce al cioccolato di consistenza un po’ troppo duretta, ricoperto di yogurt e pezzetti di frutta passata in padella, molto buono l’accostamento dolce/acido, voto 9.

Crema dolce di carote con zenzero e olive taggiasche.
Dolce non presente in menu, che viene servito in una porzione decisamente eccessiva (sembra una sperimentazione del cuoco). A primo acchito sembra la zuppetta iniziale, dolce e un po’ più fredda con sopra e sotto un battuto di olive taggiasche, condito con un filo di olio extravergine. Abbinamento, secondo noi, azzardato, e un tantino stucchevole, tanto che non finiamo la coppetta. Voto 6.

Non abbiamo visto la granita ai fichi, presente in menu, che abbiamo visto servire ad altri tavoli.
Forse non ce la siamo meritata.

La cucina è certamente fantasiosa, non banale e con ingredienti di buona qualità. Voto 8.
L’ambiente è senza infamia e senza lode, voto 7.
L’unica pecca è il servizio, come hanno evidenziato anche altri Mangioni.
Siamo state completamente “abbandonate” al nostro destino, a parte il prendere le ordinazioni e servirci le portare. Per avere altro pane, per una seconda bottiglia d’acqua, per il conto, ecc. abbiamo dovuto sbraitare dietro alle cameriere che servivano agli altri tavoli e questo, non perché il locale fosse affollato e loro fossero impegnate, ma semplicemente perché avevano di meglio da fare (chiacchiere tra di loro) che seguire le necessità dei clienti. Voto 6 solo per simpatia verso la giovane età e la ingenuità del personale.

Conto Totale di 80 Euro, per due menu degustazione, due bottiglie d’acqua, un bicchiere di vino e un caffè. Rapporto prezzo/qualità buono.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.