Arrivo alla Cicala guidato dalle ottime recensioni...

Recensione di del 16/02/2007

Cicala 02

47 € Prezzo
7 Cucina
7 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 47 €

Recensione

Arrivo alla Cicala guidato dalle ottime recensioni e dai crescenti successi che questo ristorante sta ottenendo. Siamo a due passi da viale Montenero, in una zona ad altissimo livello di crescita per quanto riguarda locali alla moda e varie amenità, quindi preparatevi ad una certa scarsità di parcheggio. Abbiamo prenotato per cinque da alcuni giorni, ma il locale, pur essendo un venerdì sera, non risulterà comunque al completo.

L’ambiente è facilmente valutabile anche dall’esterno, viste le vetrine completamente trasparenti. A dir la verità non apprezzo particolarmente la scelta, ma almeno le vie sono poco frequentate e non si è costretti a mangiare con gente che sbircia dal marciapiede. Gli interni sono moderni e piacevoli, con tavoli quadrati piuttosto distanziati, adatti per due persone, ma forse un po’ sacrificati se ci si accomoda, come capiterà a noi, in tre. L’apparecchiatura è essenziale e di qualità.

Al nostro arrivo veniamo accolti da un piattino contenente alcune sfogliatine al formaggio con semi di papavero ed una focaccia tiepida, davvero buone e bene accette. Dopo aver fatto le nostre scelte, dalla cucina arrivano due assaggini, una delicata crema di finocchio in bicchierino ed una “tortina” di lenticchie con salsa di pomodori secchi, presentata in un divertente piattino a forma di margherita.

La carta è interessante ed è interamente disponibile sul bel sito del ristorante con tanto di prezzi (bravi), la lista dei vini è completa senza essere mastodontica. Noi scegliamo di pasteggiare con un Verdicchio dei Castelli di Jesi Casal di Serra di Umani Ronchi, proposto a 16 euro.

Io parto con Calamari farciti con ricotta di pecora ed olive taggiasche su insalata di puntarelle al pesto, piatto golosissimo che unisce quattro ingredienti che amo particolarmente, con nota di merito alle puntarelle al pesto, servite crude, o forse solo leggermente scottate. Le materie prime risulteranno ineccepibili come in tutti i piatti da me assaggiati.

Come primo non so resistere ai Tortelli di cotechino con lenticchie, abbinamento su cui ovviamente non si può discutere, ma arricchito da un gioco di consistenze che lo rende non banale.
Dato che prendiamo solo tre primi, ai due commensali che hanno deciso di saltare la portata viene offerta una piccola porzione di Ravioli del plin, conditi solo con un poco di burro.

Al momento del secondo arriva forse l’unica parziale delusione della serata: il Baccalà dorato con cime di rapa e bocconcino di lardo agli agrumi risulta infatti piuttosto normale, sia a parer mio sia di quello dei due amici che fanno la mia stessa scelta. Ottima la qualità del merluzzo, ma è un piatto certo non memorabile. Eccellente invece il Pescato del giorno con cardi croccanti e riccioli di fegato grasso affumicato in casa che ordina mia moglie e che posso, ahimè, solamente assaggiare. Tornerei solo per questo.

Come pre dessert ci servono una tazzina con cioccolato e pere, sormontata da caramello in sottilissimi fili, davvero buona.

Non prendo il dessert, ma assaggio sia la Mousse di castagne con ricotta di pecora profumata al rhum, sia la Zuppetta tiepida di ananas allo zenzero con amarene e meringhe. La prima solleva qualche dubbio per la sua scarsa dolcezza (a me, personalmente, è piaciuta), mentre trovo davvero azzeccata la costruzione fantasiosa della seconda.

Concludiamo con cinque caffè ed un bicchiere di rhum.

Il servizio è stato puntuale, anche se con qualche piccola sbavatura. Aggiungo che, forse, qualche sorriso in più non guasterebbe.

Per concludere, la Cicala 02 è un locale interessante con alla base un’idea chiara, quella di offrire una cucina di ricerca, mai banale, a prezzi molto competitivi, almeno considerando la piazza milanese. Sembra che questo tipo di impostazione stia facendo sempre più proseliti, e questo è sicuramente un bene, per Milano e per noi. Speriamo di vederla ulteriormente crescere.

Conto finale: cinque coperti, 10 euro; cinque antipasti, 57 euro; tre primi, 40 euro; quattro secondi, 61 euro; tre dessert, 18 euro; due bottiglie di vino, 32 euro; un’acqua, 2 euro; quattro caffè, 8 euro; un rhum, 6 euro. Totale: 234 euro, di cui 48 per bevande e caffè.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.