È mercoledì sera: Stefy mi fa una sorpresa e mi di...

Recensione di del 04/04/2007

Cavallini

39 € Prezzo
9 Cucina
9 Ambiente
9 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 39 €

Recensione

È mercoledì sera: Stefy mi fa una sorpresa e mi dice che ha prenotato in un posto carino e non distante da casa nostra. Così ci avviamo in macchina verso il locale, che si trova in Via Mauro Macchi, zona Stazione Centrale.
Non so se per fortuna o perché è un posto dove il parcheggio è facile da trovare, ma appena arrivati l’abbiamo trovato tranquillamente e poco distante dal locale. Da fuori sembra piuttosto contenuto, non molto grande; sulle due vetrine esterne campeggiano le insegne del locale e tra le due è esposto il menu, completo di prezzi, buona cosa.
Una volta entrati ci si rende conto che il locale è tutt’altro che piccolo, poiché si estende in profondità, suddiviso in due sale. Veniamo accolti da un elegantissimo cameriere in giacca bianca che ci fa accomodare in un tavolino da due nella prima sala, l’apparecchiatura è tutta in bianco con posate in argento, ma pur essendo in abbigliamento abbastanza casual, l’ambiente non ci fa sentire per nulla a disagio, pur nella sua sobria eleganza.

Ci portano due menu: sono davvero ricchissimi di portate, con specialità di varie regioni e di vario tipo, dalla carne al pesce mediterraneo.
Da bere prendiamo una bottiglia d’acqua naturale e mezzo litro di rosso della casa.
Partiamo come sempre con un antipastino “stuzzica appetito”, anche se non ce n’è bisogno, e prendiamo dei crostini misti e lardo di Colonnata con pane caldo per due, che ci fanno respirare un po’ l’aria della nostra amata Toscana. Sono quattro crostini: uno con un particolare ragù di carne molto saporito, un altro con una crema di fegatini, che baratto con Stefy con quello al ragù, perché non amo il fegato, uno ancora con dei deliziosi filetti di pomodoro ed infine quello con il lardo di Colonnata, davvero spettacolare, si scioglie in bocca…

Come primo ci lasciamo incuriosire dai “caserecci con ragù di mare”, io sono indeciso su un altrettanto curioso piatto unico “Orata con risotto”, ma questa volta l’influenza di Stefy mi porta a seguire la sua scelta e non me ne pentirò.
Le porzioni non sono abbondantissime, ma rientrano nella media, i caserecci sono un po’ al dente, proprio come piacciono a noi, ed il ragù di pesce è originale, non l’avevamo mai assaggiato: credo sia fatto con dello sgombro o delle sarde ripulite ben bene e sminuzzate, fatte andare con cipolla, anche se il sapore non è forte, ma molto delicato e i pomodorini sono davvero una squisitezza. Questo ragù è tanto buono che, lontani da occhi indiscreti, vi confidiamo che ci siamo permessi una mitica “scarpetta” col pane.
Io sono già abbastanza pieno, ma con Stefy decidiamo di assaggiare una porzione di torta Sacher che abbiamo precedentemente visto passare nel succulento carrello dei dolci: gustosissima in tutto e per tutto.

Terminiamo con un caffè macchiato per Stefy ed il solito Montenegro per me.
Il conto totale è di 39 euro: diciamo non proprio economico, ma abbiamo mangiato bene ed in un ambiente tranquillamente romantico, anche forse per l’orario, visto che siamo arrivati presto.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.