Martedì sera porto a cena la mia fidanzata per fes...

Recensione di del 09/10/2012

Cascina Corba

65 € Prezzo
7 Cucina
9 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Negativo
Prezzo per persona bevande incluse: 65 €

Recensione

Martedì sera porto a cena la mia fidanzata per festeggiare il suo compleanno. Prenoto il tavolo per le 21:00. A causa delle lungaggini nei preparativi della mia bella arriviamo alle 21:30, ma tanto nessuno mi fa notare il ritardo perché ci sono diversi tavoli vuoti.
Ancora prima di portarci il menù, il cameriere ci "offre" mezzo bicchiere di Prosecco con un quadratino di focaccina ripiena e una minipolpettina; nella mia ingenuità penso faccia parte dei 4,00 euro a testa di coperto.
L'ambiente è davvero godibile: siamo seduti all'esterno, in un dehors coperto riscaldato da termosifoni a fungo, il traffico e lo smog di Milano sembrano lontani.
Trovo positivo che i cani siano accettati in questo locale, nonostante a pochi metri da noi ci sia una bestiola con l'anima in pena che continua ad abbaiare.

Ben disposti ci immergiamo nel menù.
Optiamo per due primi e la gran frittura di pesce smezzata; il vino prescelto è un Falanghina (22,00 euro) e prendiamo anche una bottiglia d'acqua (4,00 euro).
A me arrivano i tagliolini con granchio reale (16,00 euro) e alla mia compagna dei tagliolini con una grattuggiata di tartufo (8,00 euro). La pietanza è semplice, tutto sommato abbastanza buona perché preparata con cura, anche se ho la forte impressione di mangiare della polpa di granchio in scatoletta e non solo per l'assenza del carapace nel piatto...
La mia compagna giudica positivamente i suoi tagliolini con tartufo; li assaggio e li trovo soddisfacenti.
La gran frittura di mare (23,00 euro) servita poco dopo consta quasi esclusivamente di anelli di calamari e pesce azzurro. Ne apprezziamo la leggerezza e la croccantezza. Mi sarei aspettato un po' più di varietà. Anche questo piatto conferma la sensazione precedente: la materia prima è modesta, cucinata bene e venduta assai cara.

Gli effetti del vino e la conversazione piacevole bandiscono le nostre riserve e ci spingono a continuare la serata con il dolce.
Tortino di cioccolato con pallina di gelato per me (12,00 euro) e per la mia compagna crema catalana (8,00 euro), due classiconi, ma d'altronde la lista dessert non contempla alcuna proposta particolare. Chiudiamo con due caffè (6,00 euro) che ci vengono serviti con un piattino di cantuccini e meringhette. Quando il cameriere, sempre gentile e professionale, ci chiede "vi posso offrire un limoncello o un mirto?" non rifiutiamo. Ci porta così due bottigliette da cui stilliamo qualche bicchierino.

Al momento del conto, oltre le spese sopraindicate, c'è una voce non specificata indicata come "Varie" che ammonta a ben 35,00 euro! Il totale, comprensivo di sconto di 12,00 euro, è di 130,00 euro! Dato che la mia compagna ha gradito molto la cena, soprattutto l'atmosfera, e dato che ero mezzo alticcio, pago contento e, anzi, lascio una lauta mancia. A mente lucida posso sostenere che il conto è stato davvero salato e gonfiato...
Che dire? Questo ristorante non presenta piatti elaborati, ma prepara bene
delle ricette semplici, poco pretenziose. Inaccettabile a mio parere il rapporto qualità/prezzo.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.