La vera Milano con prezzi da vera Milano

Recensione di del 03/04/2019

Antica Trattoria della Pesa

38 € Prezzo
8 Cucina
8 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Scarso
Prezzo per persona bevande incluse: 38 €

Recensione

Pranzo di lavoro in zona nuovo palazzo Microsoft ( ndr : continuo a non vederne la bellezza, sexy come una autorimessa per corriere ), tempi stretti con inizio alle 13:30 e devo necessariamente trovare qualcosa di molto vicino per eliminare I tempi di trasferimento. Un pò di ricerche Google map alla mano e mi focalizzo sul Piccolo della Pesa, lo spin-off della famosa “Antica Tratoria della Pesa” che è in zona, sembra ideale per un pranzo agile e mi consente di far provare la cucina Milanese all’ospite Fiorentino.

Prenoto via Internet dal sito della Pesa, arrivo con qualche minuto d’anticipo e vedo tutto spento, entro a chiedere alla “Pesa” e scopro che il locale è chiuso ma che fortunatamente la prenotazione c’è anche se per casa madre. Poco male, l’importante è rifocillarsi e stare nei tempi.

Entriamo, atmosfera d’altri tempi, tutto sembra essere rimasto fermo agli anni 50, pavimenti in graniglia a scacchi bianchi e marroni, muri bianchi rivestite di legno sino a mezz’altezza, attaccapanni in ferro battuto sulle pareti, sedie di legno, manca solo la nebbia fuori e Gianni Brera dentro per essere in perfetto clima Vegia Milan.

Ci fanno accomodare nella seconda sala, pavimento in assi di legno, ambiente luminoso con le tendine bianche ai finestroni, tavolini abbastanza ravvicinati ( anche se comunque non c’è molta gente e si sta quindi bene ), tavolo quadrato in legno con tovaglia e coprimacchie bianche alle spalle di una stufa in maiolica con canna fumaria multipla in lattoniera che mi fa tornare alla mia infanzia.

Ci chiedono subito se vogliamo acqua e ci portano subito il menù ed il cestino del pane, con paninetti che non lasciano un gran ricordo. Prima nota sul servizio, impeccabile, preciso, cortese, attento senza essere invadente, sempre col sorriso al momento giusto: complimenti.

Veniamo al menù, Milanese sino al midollo, tutte le specialità della tradizione e null’altro, intrigatissimo con l’unica controindicazione di avere prezzi da centro Milano, ovvero notevolmente alti se si considera che gli ingredienti dovrebbero essere poveri. Non guardo la carta dei vini, sono l’unico a bere e non voglio andare oltre al calice, vengono proposti un po' di vitigni Piemontesi e decido di andare su un Dolcetto. La bottiglia che arriva al tavolo è una vecchia conoscenza, Dogliani San Luigi delle Cantine Abbona, frutta matura e spezie al naso, pepe in bocca, fresco ed equilibrato.

Una sola portata a testa, il mio commensale va per un ristotto con gli asparagi ed io per il riso al salto con il rognone trifolato.

Cominciamo dal risotto, una bel piatto fondo in ceramica con il riso e la sua cremina verde punteggiato dalla punte dell’asparago. Chicco cotto più del livello al dente, come piace a me, cremoso ed avvolgente l’amido, asparagi di buona qualità che danno un tno elegante al piatto.

Il mio piatto vede un riso al salto di un giallo intenso quasi tendente all’arancione ( colore che da diffidenza, ad essere onesti ) sormontato da una cupola di rognoncini bagnati da una densa pucietta. Riso molto croccante e saporito, buono, perfetto quando viene inumidito dalla puccia del rognone,. Rognone molto morbido, si scioglie in bocca, sapore delicato ma intenso, con li giusto livello di prezzemolo, uno di quei piatti che non finiresti mai di mangiare.

Caffè doppio per me e caffè per l’ospite, direi buoni, e conto al tavolo : 75 euro in due che non è sicuramente poco. Pesano i 4 euro a testa di coperto, pesano i 32 euro per il riso con rognone, pesano troppo i 7 euro per il calice di dolcetto ( il costo del vino al calice nei Ristoranti milanesi ha un trend in ascesa che li sta rendendo inavvicinabili, i ristoratori dovrebbero cominciare a fare una riflessione, 7 Euro per un bicchiere di una bottiglia da 9 Euro al dettaglio è veramente esagerato ).

Commento finale molto positivo per la cucina, ancora più positivo per il servizio, positivo per l’ambiente, o meglio diciamo per il bellissimo lavoro di conservazione dell’ambiente da vecchia trattoria con i suoi tanti pregi e qualche difetto ( tipo entrare praticamente in cucina per andare al bagno ), qualche riserva sul prezzo.

Foto della recensione

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.