Locale Birreria Steak-House in prossimità di Piazz...

Recensione di del 22/10/2005

Amici della Birra

30 € Prezzo
5 Cucina
4 Ambiente
1 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Negativo
Prezzo per persona bevande incluse: 30 €

Recensione

Locale Birreria Steak-House in prossimità di Piazzale Udine, a Milano, che recensisco in quanto già citato, ma che in realtà non può essere classificato come un ristorante: piuttosto una birreria con cucina. Il locale si struttura su due piani, la sala d'ingresso con griglia a vista per le carni e bancone bar; al piano superiore una sala per le cene delle compagnie più grandi, più asettica e anonima.
L'atmosfera è quella tipica delle birrerie: buia, chiassosa, con tavoloni in legno, all'occorrenza apparecchiati con tovagliette e tovaglioli di carta.
Sabato c'era la musica dal vivo, il che pensavo mi avrebbe fatto piacere; in realtà il volume da concerto non permetteva di parlarsi se non a gesti o urlandosi nelle orecchie.

Appena entrati non ci accoglie nessuno, o meglio, i camerieri sono tre e stanno parlando tra loro e non si accorgono della nostra presenza. Cerco di attirare l'attenzione di una di loro chiedendo un tavolo, questa mi risponde candidamente che non mi sente, dopo di che mi guarda con aria interrogativa, in attesa: ma di cosa? Siamo in due, siamo appena entrati dalla porta, ma cosa vorremo mai?
Vorrei girare i tacchi e andarmene, ma non lo faccio per non rovinarmi l'umore e l'appetito. Faccio per sedermi in uno dei tanti tavoli vuoti (sono le 23,30) ma mi spiegano che quello è un tavolo da quattro e noi invece siamo solo in due. Ci fanno allora accomodare in fondo alla sala, ad un tavolo alto con sgabelloni, dove i musicisti non si vedono e di fronte ad una porta aperta, da cui inservienti entrano ed escono con spine di birra e casse di bibite, assieme all'aria fredda di quella sera .

Ci affrettiamo ad ordinare una stracciata di bufala, una tagliata, un filetto d'angus argentino e una patata al forno.
La stracciata è una porzione ridicola ed insapore; la carne invece è buona, tenera e ben cotta. Le patate al forno sono un po' stantie.
Beviamo due birre piccole chiare.

I dolci sono industriali e vista l'aria fredda nella schiena, decidiamo di saltare anche il caffè.

Concludendo: il conto recitava 30 euro a testa. Potrebbe anche andare bene, ma non se mi accogli come se ti stessi arrecando disturbo, se mi fai mangiare in una birreria chiassosa seduto in un tavolone alto da bar dell'autogrill e con l'aria gelida nella schiena. Mi sono pentito di non aver girato i tacchi all'inizio.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.