Gelida serata, di ritorno da una gitarella fuori p...

Recensione di del 21/01/2006

Al Sorriso

29 € Prezzo
7 Cucina
7 Ambiente
6 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 29 €

Recensione

Gelida serata, di ritorno da una gitarella fuori porta decidiamo di tornare in questo ristorantino, che in passato aveva deliziato le nostre papille gustative, ma non abbiamo prenotato ed è sabato sera e le numerose recensioni de ilmangione lo hanno ormai reso una meta ambita. Ma noi siamo temerari e decidiamo di provarci comunque!

Arriviamo verso le 19:45, il locale è deserto e siamo i primi, visi sorridenti ci accolgono, ma quando dichiariamo di non aver prenotato il sorriso si smorza ed il proprietario scuote il capo: ”eh, mi spiace, ma proprio non è possibile”; “ma neanche un posticino piccolo, stretto, in un angolo scomodo e con la promessa di non far storie sul menu?” incalzo io, da buona rompiscatole! Insomma dopo un po’ di contrattazione ed aver tirato fuori, con malcelata casualità, l’associazione amici de ilmangione, riesco a strappare l’inserimento in una lista di riserva, se per caso qualcuno disdice all’ultimo zac, come falchi pellegrini ci fiondiamo noi. L’idea la suggerisce il proprietario, il quale ci invita a richiamare dopo una mezz’ora, noi accettiamo di buon grado, senza, peraltro, farci troppe illusioni, ma per quel che abbiamo da perdere! Fatta passare la mezz’ora in un orribile baraccio della zona, tentiamo l’impresa impossibile, ed il miracolo si compie!

Ritorniamo a bussare a quella porta ed i sorrisi questa volta non si smorzano! Veniamo fatti accomodare nella piccola saletta sulla sinistra (del resto l’avevo detto io che sarebbe andato bene qualsiasi angolino!) e notiamo che si tratta di una serata a tema, sbirciamo il menu del giorno, ci piace tutto, non che ci fossero dubbi in merito, data la nostra voracità!

Ci viene portata l’acqua (acqua Panna e non la solita microfiltrata che vedo presente sugli altri tavoli, chissà perché, in ogni caso ringraziamo e beviamo!) quanto al vino opto per un Frappato 2004, mi viene suggerito alla mia richiesta di un vino rosso, morbido e leggero, non male come vino, anche se forse la struttura è un po’ eccessiva rispetto ai piatti che andremo a mangiare.

La cena, per due persone, si compone seguendo fedelmente i piatti previsti per la serata a tema “Paella”; ci viene chiesto se vogliamo cambiare qualcosa, ma a noi sembra già troppa grazia aver trovato il tavolo e pensiamo di aver esaurito così i bonus a nostra disposizione.
Nell’ordine ci viene servito:

“Insalatina di mare tiepida”: buona porzione, piatto lievemente tiepido, composta da polpo, veramente morbido e saporito, gamberetti, gamberi e surimi, i gamberi secondo me non erano freschissimi e il surimi. Non dico nulla sul surimi, si commenta da sé! Comunque, nell’insieme, il piatto era abbastanza buono. Ci viene servito lievemente condito, io vorrei aggiungere un po’ di sale, un giro di pepe ed un filo d’olio, ma di camerieri all’orizzonte nemmeno l’ombra e me lo mangio così!

“Sautèe di cozze”: senza infamia e senza lode, buono nella media. Purtroppo, poiché servito insieme all’insalatina di mare, è stato mangiato freddo, sarebbe stato opportuno servire gli antipasti caldi scaglionati.

“Ostriche e mandorle di mare”: una a testa per ogni, le ostriche, non di gran qualità, sono molto fresche; le mandorle di mare buonissime!

“Paella di solo pesce”: il piatto forte della serata, davvero eccezionale! Servita su un enorme piatto di portata con tanto di pietra ollare rovente per la tenuta in caldo del piatto, porzione abbondantissima, buona la quantità e la varietà del pesce, unico neo la cottura del riso, non proprio al dente, sarebbe stato opportuno farlo saltare e tostare maggiormente, invece sembrava lessato in acqua e zafferano, con un’aggiunta successiva di altro zafferano, ed era un poco scarso in quanto a condimento. Un poco d’olio in più non avrebbe guastato, in ogni caso il piatto nell’insieme era decisamente gustoso.

“Crema catalana”: buonissima! E lo dice una che non impazzisce per questo dolce! La crema era decisamente buona, fresca, ben preparata con un gradevole aroma di limone, avrei quasi leccato il piatto!

Per finire caffè ed ammazza caffè, grappa bianca morbida, veramente vellutata e profumata.

Il tutto si conclude per un totale di € 29,00 a testa, bevande comprese, in linea con il mercato.

Il servizio potrebbe essere decisamente più curato (per intenderci, il cestino del pane l’abbiamo rubato da un tavolo accanto) solo il proprietario ogni tanto fa capolino per controllare lo stato delle cose, ma si capisce che è decisamente troppo impegnato, i camerieri, invece, portano esclusivamente i piatti, senza guardarsi attorno e cogliere eventuali cenni.

Il posto, in ogni caso, è a mio avviso valido, a patto che nessuno si monti la testa, temo, infatti, che i prezzi stiano lievemente salendo, mentre la qualità e varietà delle porzioni si mantiene su un livello medio che diventa interessante se proposto a prezzi competitivi, altrimenti...
Comunque da provare.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.