Decidiamo di provare un nuovo ristorante e la scel...

Recensione di del 12/11/2005

Al Sodo

42 € Prezzo
8 Cucina
7 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 42 €

Recensione

Decidiamo di provare un nuovo ristorante e la scelta cade su di questo locale presente anche su guide gastronomiche e incuriosito dalle recensioni di mangioni navigati. Chiamo all'ora di pranzo e riservo per le 20.30. Il parcheggio in zona è di solito complicato, ma stavolta abbiamo fortuna e lo troviano abbastanza vicino al locale.

Passiamo Al sodo.
Il locale è piccolo,diviso in due salette di un eleganza semplice, tavoli un po' troppo ravvicinati per i miei gusti, ma questo non sarà un problema durante la cena.

Buona l'accoglienza da parte penso della titolare: veniamo fatti accomodare nella saletta interna, che si riempirà presto come tutto il locale, e subito ci portano i menu.

Il tavolo è apparecchiato con gusto e troviamo dei grissini confezionati e del pane abbastanza buono e fragrante.

Il menu è composto da piatti della tradizione lombardo-veneta. La lista dei vini è abbastanza ampia per i rossi e un po' scarna per quanto riguarda i bianchi; ricarichi per me leggermente alti, sopratutto per alcune etichette. Scegliamo un Collio Chardonnay di Formentini: vino strutturato con evidenti sentori di vaniglia e speziatura, che anche se non sempre in perfetto abbinamento, si rivela un scelta azzeccata (voto 8).

Assaggio un antipasto: un flan di verdure e cappesante spumantizzato; delicato, buona materia prima (voto 7,5).

Poi mangiamo delle tagliatelle al ragout di anatra e verze: piatto tendente al dolce che richiede un aggiunta di pepe nero (voto 7).

Poi come secondi un eccellente baccalà alla vicentina: trancio di merluzzo servito sopra una fetta di polenta bianca abbrustolita. Sapido, gustoso, unto il giusto, "massiccio" (voto 8,5). E una piovra alla piastra servita con verdure di stagione all'aceto balsamico e con due salsine a base di maionese, una con aglio (voto 8,5).

Pausa di riflessione e poi diamo un'occhiata ai dolci, essendo in fase di contenimento culinario decidiamo per un solo dolce: salame al cioccolato (voto 9).

Chiedo che vino liquoroso hanno e la proprietaria mi elenca le varie proposte: scelgo un Banyuls francese che non mi è sembrato niente di eccezionale (voto 5). Chiedo al cameriere il produttore, ma si dimentica. A parte questo servizio puntuale, giusta tempistica per le varie portate e titolare simpatica e professionale. Cena nell'insieme piacevole da consigliare.

In due euro 84 per una bottilgia di chardonnay (19 €), una bottiglia di acqua (2 €), un antipasto (7,5 €), due primi (16 €), due secondi (29 €), due dessert (5,5 €), un liquore (5 €): quest'ultimo, caro.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.