È il primo giorno dell'anno e decidiamo io e il mi...

Recensione di del 01/01/2008

Al Matarel

60 € Prezzo
10 Cucina
9 Ambiente
9 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 60 €

Recensione

È il primo giorno dell'anno e decidiamo io e il mio ragazzo di uscire a mangiare, quasi tutti i ristoranti sono chiusi ma chiediamo ad amici e ci consigliano di provare il Matarel, sempre aperto.

Arriviamo e ci accoglie il proprietario, all'inizio sembra un po’ antipatico ma poi ci ricrediamo, è un milanese doc e fa battute in milanese facendoci ridere, gli chiediamo di vedere il menu ma lui insiste a volercelo dire a voce e a spiegarci le caratteristiche dei piatti. Non ci nomina gli antipasti ma parte direttamente dai primi fra i quali scegliamo io un tris di ravioloni al burro e salvia veramente eccezionali e il mio ragazzo sceglie invece un risotto al vino rosso e alla salsiccia veramente spettacolare con giusta mantecatura e un sapore delicatissimo. I piatti ci vengono serviti dopo cinque minuti e difatti rimaniamo stupiti dalla rapidità del servizio.

Ci prendiamo un attimo di pausa, vista l'abbondanza dei piatti e poi chiediamo al simpatico "milanesotto" di illustrarci i secondi fra i quali c'è un ampia scelta: la tipica cassoeula con verza, bocconcini di cinghiale con polenta, brasato di manzo con polenta, germano reale al forno, ma il piatto che ci colpisce di più e quello che scegliamo e il rustin negà la vera cotoletta alla milanese con osso non fritta e ne con burro ma lasciata marinare una notte intera nel vino bianco e poi fatta cuocere nel forno per quattro ore con le sue patate.

Arrivino i rustin e sono due piatti giganteschi. Le cotolette sono davvero ottime non serve il coltello per tagliarla, è talmente tenera che si può usare semplicemente la forchetta il sapore è veramente ottimo e anche le patate sono buonissime tagliate sottilissime che si sciolgono in bocca.
facciamo i complimenti al proprietario per il piatto consigliato.

Chiediamo i dolci tutti tipicamente fatti in casa. C'è una vasta scelta di torte e noi scegliamo una zuppa inglese e una torta di mele fatta esclusivamente di esse senza uova e farina aggiunta, veramente buona e leggera.
Per concludere prendiamo un caffè e un sorbetto al limone corretto vodka.

Come vino abbiamo scelto un refosco consigliato dal cameriere ma per quanto riguarda questo rimaniamo un po’ delusi, in quanto un po’ aspro difatti non finiamo la bottiglia. Devo quindi dire che il cibo è ottimo ma la lista dei vini è un po’ scarsa e di poco prestigio.

Chiediamo il conto 120 Euro. Non capiamo bene alcune cose in quanto ci sono solo i prezzi e non le voci dei piatti comunque: i primi 15 Euro a testa, i secondi 28 Euro a testa, un contorno 10 Euro, il vino 25 Euro, l'acqua 3 Euro, i coperti 3 Euro a testa, il sorbetto 7 Euro, i dolci 7 Euro, il caffè 2 Euro.
Rimaniamo un po’ stupiti dei prezzi di alcuni piatti e del conto totale ma non ci lamentiamo in quanto la qualità è ottima.
Consiglio vivamente questo ristorante a tutti coloro che amano la cucina lombarda e che vogliono riscoprire i vecchi sapori di una volta.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.