Su questa recensione è stata aperta una discussion...

Recensione di del 11/07/2007

Al Ficodindia

40 € Prezzo
7 Cucina
9 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 40 €

Recensione

Su questa recensione è stata aperta una discussione nel nostro forum: clicca QUI per leggerla e parteciparvi

Eccoci per la prima volta in questo ristorante specializzato in cucina siciliana, la mia preferita. L’ambiente è molto più accogliente ed elegante di quanto mi fossi aspettata. Il locale non ha nulla della “trattoria regionale” anzi, abbondano i tessuti ben accostati tra loro nei colori ocra e rosso cardinale. I tavoli sono collocati mantenendo un giusto spazio tra i commensali, apparecchiati con gusto e romanticamente illuminati da lumini. Il personale è gentile e molto disponibile a spiegare i piatti che non si conoscono. Corretti i tempi di attesa tra un portata e l’altra.

Decido di prendere un menu degustazione di pesce mentre il mio compagno sceglie un menu alla carta.

L’aperitivo, offerto dal locale, è accompagnato da “sfogliatine di farina di ceci con finocchietto”, calde e deliziose al palato.


Il menu degustazione prevede come antipasto le “Sarde a beccafico”: ripiene di pangrattato, servite tra fettine di arancia e accompagnate da uvette e pinoli: molto buone

Proseguiamo con la “Pasta con le sarde alla palermitana” : è il piatto siciliano che amo di più e che per nessuna ragione al mondo mi lascerei sfuggire. Il giudizio è buono per la qualità del pesce e dei bucatini, ma purtroppo al di sotto delle mie aspettative perché non mi viene servito caldissimo come avrei voluto. Inoltre la “muddica” avrebbe dovuto essere leggermente più croccante e abbondante.
Il mio consorte sceglie “Spaghetti con le cozze e pomodorini” , il giudizio è discreto e non ottimo in quanto gli spaghetti sono un po’ troppo al dente, forse è stata interrotta la cottura un po’ prima del dovuto per accompagnarlo al mio piatto che era già pronto e si stava raffreddando.

Per secondo “Involtini di pescespada alla messinese” , veramente ottimi, con contorno di caponata per me e “Filetto di tonno con cipollata” . Il consorte avrebbe preferito una quantità maggiore di cipolle con meno tonno, ma, a prescindere dal rapporto tonno/cipolle che è di gusto personale, il piatto è stato giudicato molto gustoso.

Per dolce il menu degustazione prevedeva un “Cannolo alla siciliana” servito con un bicchierino di zibibbo, buono. Il cannolo mi ha francamente deluso per il sapore della ricotta troppo forte e tendente al “formaggio”, che per un dolce non è l’ideale. Mi è stato spiegato che si tratta del sapore un po’ particolare della ricotta di pecora, ma in tutta franchezza, non l’ho apprezzato per nulla.
Ottima la cassata che ricordava quelle gustate in Sicilia.

Abbiamo preso una caraffa di vino bianco della casa e due bottiglie d’acqua.
Il conto è stato “arrotondato” dal gestore a 80 Euro.

Nel complesso un ristorante che consiglierei salvo per qualche pecca nei primi piatti forse dovuta ad un momento di particolare congestione in cucina.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.