Alcuni amici hanno deciso di organizzare una cena ...

Recensione di del 26/06/2010

Al Camp

20 € Prezzo
6 Cucina
5 Ambiente
4 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Scarso
Prezzo per persona bevande incluse: 20 €

Recensione

Alcuni amici hanno deciso di organizzare una cena di inizio estate e la scelta è caduta su Al Camp a Mariano, un po’ perché non era troppo lontano, un po’ perché c’è la possibilità di mangiare sia pizza sia carne. Io non ci ero mai stata ed ero ben lieta di provare un nuovo locale, purtroppo ne sono rimasta parecchio delusa.
Appena arrivati incontriamo la prima difficoltà: dal parcheggio a lato del locale, dove le auto vengono parcheggiate in modo confuso occupando notevole spazio superfluo e ovviamente non c’è il parcheggiatore, ci avviciniamo al ristorante a cui si accede solo tramite numerosi scalini. Peccato che noi avevamo due passeggini al seguito e ci è toccato portarli su “a spalla”, con i piccoli in braccio. Ma se con noi ci fosse stata una persona diversamente abile, la questione si sarebbe complicata parecchio. (in quest'ultimo caso l'informarsi prima di eventuali barriere architettonche è una buona norma, non è corretto dare "colpe" al ristoratore, ndr)
Abbiamo prenotato e ci fanno subito accomodare ad una lunga tavolata situata all’ingresso della veranda. I tavoli sono in legno scuro, tutti di altezza diversa, quindi fra uno e l’altro c’è uno “scalino”, le sedie sono tipo da osteria. Runner e tovaglioli di stoffa bianca, calice per il vino e classico bicchiere per l’acqua, singola bustina di grissini, in seguito ci verrà portato anche un ulteriore cestino contenente due diversi tipi di grissini, sempre confezionati.
Dopo una giusta attesa viene la cameriera a prendere la comanda, poco dopo arrivano le bevande e iniziamo con un po’ di disappunto: le bibite e le birre vengono appoggiate tutte al centro della tavolata e abbiamo dovuto provvedere noi alla loro distribuzione, una mia amica aveva ordinato una panachè che non è arrivata, ci viene detto che l’avrebbero portata, stiamo ancora aspettando... Però c’era una birra in più. La mia amica si è accontentata.
Abbiamo ordinato tutti la pizza, eccetto per una persona che ha ordinato una tagliata di carne, giunta al tavolo con largo anticipo rispetto alle altre pietanze, quindi la ragazza ha mangiato “in solitaria”.
Dopo un’ora di attesa dall’ordinazione (quindi erano le 22 passate), arrivano le pizze. Nulla da dire: ottimo impasto, non gommoso nemmeno quando si è raffreddato, buoni e ben dosati i condimenti. In particolare io ho ordinato una bufalina con mozzarella di bufala, pomodoro e basilico, davvero gustosa e saporita. Alcuni amici hanno lamentato un’eccessiva sapidità di alcune pizze, magari dipende dalla sensibilità dei diversi palati e dai diversi condimenti delle pizze (è chiaro che se ne ordini una al crudo sarà più salata di una margherita).
I dolci ci vengono elencati a voce e sono numerosi, molti dei quali presentati come “fatti in casa”.
Io ordino una mousse al limone con frutti di bosco, buona, ma assolutamente banale. Ho assaggiato anche il tortino al cioccolato caldo (che loro chiamano muffin, ma che con il muffin non c’entra proprio niente!), vale lo stesso commento della mousse. Alcuni amici lodano il tiramisù, io non l’ho assaggiato, ma l’aspetto era gradevole. Tutti i dolci sono ben presentati.
A richiesta del conto, ce lo portano sbagliato, fatturando e poi correggendo un coperto in più.
Il servizio è di qualità non corrispondente alle mie aspettative: frettoloso, poco organizzato. Inoltre durante la cena è salata la corrente circa una decina di volte, troppe. All’inizio ci si fa una risata quando si rimane a cenare al buio, ma poi la cosa diventa scocciante, soprattutto con due bambini piccoli, che fortunatamente avevano già cenato a casa.
Concludendo: l’ambiente è nella norma, la pizza è buona, ma il servizio lo boccio senza la possibilità di riparare a settembre. Anche perché amici che avevano già cenato Al Camp, poi mi hanno riferito di aver avuto anche loro problemi con il servizio. Non credo che ci tornerò.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.