Il giovane chef Lorenzo Cogo ha aperto questo loca...

Recensione di del 04/01/2012

El Coq

82 € Prezzo
10 Cucina
8 Ambiente
9 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 82 €

Recensione

Il giovane chef Lorenzo Cogo ha aperto questo locale dopo importanti esperienze in alcuni tra i ristoranti più noti al mondo, portandoci la sua cucina "istintiva" che racchiude dei tratti giapponesi (grazie alle sue esperienze in estremo oriente) ed altri spagnoli (soprattutto nelle grigliate). La cucina è estremamente ricercata in tutti i piatti presentati (appetizer compresi), la presentazione è sempre eccellente e fantasiosa e nel contempo il gusto è pulito e gli abbinamenti sanno sempre stupire il commensale. La sua cucina è per gli occhi, la mente ma soprattutto per il palato. Eravamo in due coppie e siamo rimasti tutti entusiasti!
Dopo un aperitivo alle bollicine, ci sono stati portati ben tre appetizer: per primo delle chips (ricordo una al baccalà), poi due involtini di riso avvolti in verdure (simile ai sushi) e successivamente un piccolo contenitore chiuso nel quale erano posti delle crudità di pesce e granita di Dashi, il tutto affumicato nel legno di rovere (ricordo l'aroma di fumo una volta aperto il contenitore).
Per antipasto io ho scelto shabu shabu di waggyu e tartufo (eccellente piatto dai marcati tratti orientali) e mia moglie omaggio alla barbabietola (base di tapioca e yogurt, budino di barbabietola, mini barbabietole). I nostri amici hanno scelto quattro ostriche (ottime ostriche abbinate a quattro condimenti diversi). Abbiamo poi un assaggio di burro El Coq: un eccellente e leggero burrino di capra con sale nero delle Hawai.
Per primo ho scelto linguine Verrigni, pesci fuor d’acqua, canditi e sia mia moglie che gli altri commensali tortelli di taleggio, radicchio e pepe verde. Proseguendo i miei commensali hanno scelto una costata di manzo alla griglia in due (perfetta secondo tutti i punti di vista), io filetto di manzo alla griglia e mia moglie pescato del giorno con ortaggi (branzino). Mia moglie ha riferito che si distinguevano in squisitezza persino le verdure!
Dopo un predessert (centrifuga di sedano con gelatine che avevano la funzione di "pulire" il palato) abbiamo concluso con zabaione al prosecco con uova di amico Paolo Parisi (uova bianchissime prodotte da galline alimentate con latte di capra!) per me e per mia moglie richiamo d'autunno (dolce "secco" in cui erano presenti sapori tipicamente autunnali, come ad esempio il pistacchio). In conclusione cena perfetta in cui nulla era banale (neppure il pane fatto con lievito madre di 52 anni!), il servizio sempre gentile e competente (piatti sempre spiegati dettagliatamente). Abbiamo apprezzato anche che lo chef al termine delle cena si sia soffermato al tavolo a raccogliere le impressioni. Il conto è stato chiaramente adeguato alla cucina e al servizio (e al vino). Per la cena in questione accompagnata da una prestigiosa bottiglia di vino rosso scelta dai miei commensali (45 €), tre aperitivi di benvenuto e caffè o tisane il conto circa 330 (82 € a testa) Tutti meritati! Locale che farà molto parlare di sè!

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.