Ci aspettavamo di più

Recensione di del 19/07/2014

Vecchia Malcesine

60 € Prezzo
8 Cucina
9 Ambiente
6 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 60 €

Recensione

A volte i contrattempi, anche se piccoli, rovinano un po' le aspettative.

Di sicuro inducono ad essere più severi e comunque forse è giusto che sia così perché se si cerca l'eccellenza non ci devono essere errori.

Ho fatto questa premessa perché la partenza del nostro pranzo non è stata felice per via del posto assegnatoci, senz'altro piacevole, ma non dei migliori.

Nulla da dire se fossimo capitati senza prenotazione. In verità avevamo prenotato e sapendo che ci sono alcuni tavoli affacciati sul lago avevamo chiesto un bel tavolo perché avevamo da festeggiare una ricorrenza.

Ebbene all'arrivo gli unici due tavoli proprio a ridosso della vetrata sono già occupati.

Alle nostra richiesta di un buon tavolo viene parzialmente sparecchiato un tavolo tondo pronto per cinque un po' scostato dalla vetrata in un angolo della sala.

Ora potrei anche credere, che anche quello recuperato in emergenza è un bel tavolo, come ci viene detto, ma quello che stupisce è che il nostro bel tavolo raccomandato alla prenotazione non esisteva proprio, intendo dire non era stato preparato. Gli unici tavoli da due erano già tutti occupati.

Questo contrattempo, banale e superficiale, ad essere realisti, ma senz'altro fastidioso intacca quella che voleva essere una gita gastronomica in un locale rinomato che per motivi vari, nonostante da tempo volessi provarlo, non avevo mai visitato.

Per prima cosa ci vengono serviti, all'interno di un recipiente di vetro, due grissini abbastanza banali con un aperitivo offerto, un metodo classico dell'Oltrepò Pavese 100% pinot nero vinificato in bianco.

A seguire un benvenuto dalla cucina: un piccolo moscardino su una crema di patate e qualche filo di salicornia, asparago di mare.

Arriva intanto il pane, sfoglia con pasta d acciughe, focaccia al rosmarino, pane all olio e al nero di seppia e parmigiano.

Non avendo un grandissimo appetito, forse per il gran caldo o forse per il contrattempo, mia moglie ordina un solo piatto, salmone con zuppa di zenzero e gelato al wasabi.

Di fatto un trancio di salmone adagiato su una crema leggera, fresca, al sapore di zenzero con a parte una ciottolina con una crema fredda di wasabi, attenuata nel sapore piccante da una crema di mele. Un piatto assolutamente normale per quanto riguarda il salmone, bella fresca la crema e, molto buono il gelato che ho mangiato io, con un cucchiaino, non gradendo mia moglie il wasabi.

Per me un risotto al taleggio, animelle, tartufo e amarone.

Un piatto molto appetitoso nel quale prevale il taleggio, cosparso con qualche animella croccante arrostita precedentemente, completata da del tartufo, nota curiosa, sfilacciato e non a scaglie come al solito, un mucchietto da distribuire a piacimento, meno invasivo e più armonioso con il resto rispetto alle classiche scaglie e completato con un filo di crema di amarone usata più come decoro del piatto che come ingrediente che caratterizzi la portata.

Per secondo, scorfano, melanzane alla "carbonella", cacio e pepe.

Un piatto abbastanza normale che non mi ha colpito particolarmente.

Per accompagnare il cibo due bicchieri di Lugana Benedictus Le Morette 2012.

Per finire due caffè accompagnati da sei pezzi di piccola pasticceria.

Che dire, il locale, al quale si accede varcato un cancello e attraversato un bel giardino, e il posto sono senz'altro molto belli. La vista sul lago è deliziosa.

Il contrattempo ci ha un po' contrariato e le pietanze, a parte il risotto, sono risultate ben eseguite, ma non indimenticabili.

Forse non abbiamo scelto le migliori interpretazioni di questo chef stellato.

E forse per provarlo, dovevamo scegliere uno dei tre menù degustazione, della tradizione, classico o a sorpresa.

Di sicuro mi aspettavo sensazioni più gratificanti.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.