Io e la mia fidanzata abbiamo deciso di recarci in...

Recensione di del 19/10/2008

Lusernarhof - Albergo

23 € Prezzo
9 Cucina
8 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 23 €

Recensione

Io e la mia fidanzata abbiamo deciso di recarci in questo ristorante facente parte della ristretta cerchia di locali “Osterie Tipiche Trentine” per il pranzo domenicale, dato che eravamo in zona per il week-end.
La location è forse un po’ difficile da raggiungere, ma di sicuro effetto: la vista sulla vallata è molto suggestiva.
Il ristorante è inserito in un contesto bed&breakfast a conduzione familiare, di recente costruzione e molto curato.
La sala è al piano superiore, è piuttosto piccola (i tavoli sono un decina) ma l’ambiente è molto curato e caldo, con travi a vista e tendine ricamate. I tavoli sono distanziati e le tovaglie bianco candido.

Appena accomodati la proprietaria che gestisce anche la clientela ci ha illustrato i piatti del giorno, oltre a quelli classici presenti nel menù: io ho scelto delle pappardelle con porcini e la mia ragazza ha optato per dei canederli agli spinaci con julienne di zucca, conditi con burro e salvia. Le pappardelle erano eccezionali, la pasta fatta in casa era al dente ed i porcini freschissimi, con una nota di peperoncino che non stonava affatto. Anche i canederli erano ottimi, cotti al punto giusto e delicati, nonostante il burro di carattere deciso, tipico di quelle zone. Da segnalare la julienne di zucca, che sposata al parmigiano creava uno squisito accostamento.
Per secondo abbiamo scelto un tagliere di salumi nostrani da dividere in due: due tipi di salame, uno fresco ed uno stagionato, dello speck e infine del lardo molto saporito hanno stuzzicato il nostro palato. Con gli affettati erano presenti anche delle cipolle in agrodolce, anche queste fatte in casa.
A questo punto, nonostante fossimo già sazi per le abbondanti porzioni, abbiamo scelto due dolci, per concludere degnamente il pranzo: io una meringa con composta di frutti di bosco, leggera e non troppo dolce e una crostata di pere e cioccolato per la mia lei. Anche i dessert hanno confermato la natura genuina del posto.

Come bevande abbiamo scelto un calice di Marzemino ed uno di Teroldego, autoctoni e adatti al tipo di cucina, ed una bottiglia di acqua gasata.
Infine due caffè e un amaro.

Il conto è stato di 47,50 euro: onesto, sicuramente adeguato al tipo di cucina e al locale.
Il servizio è attento, veloce ma mai invadente.
Giudizio molto positivo.

Altre recensioni per "Lusernarhof - Albergo"

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.