Ottimo consiglio ricevuto

Recensione di del 30/08/2013

Fuoco di Bosco

33 € Prezzo
8 Cucina
8 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 33 €

Recensione

Decidiamo di festeggiare il compleanno della suocera al ristorante Fuoco di Bosco grazie alla segnalazione di un conoscente e con il conforto delle recensioni, anche se un po' datate, di altri Mangioni.
Il locale si trova un poco fuori mano, 15 km nell'entroterra di Recco tra boschi sterminati di pini e castagni, ottimo presupposto per trovare piatti a base di funghi.
L'interno del locale si presenta molto bene, un ambiente caldo con soffitto con travi a vista, ampie vetrate sul bosco che inizia immediatamente dietro quella che a tutti gli effetti potrebbe essere una baita di alta montagna.
Apprezzabile l'ampio arco che separa la cucina dalla sala e che permette di vedere "in diretta" la preparazione dei piatti.
Come ci si siede viene subito portato il cestino del pane con grissini croccanti impastati con farina di polenta, ottimi e traditori, uno tira l'altro...

Passiamo alle ordinazioni.
Da bere prendiamo una bottiglia di Rossese di Dolceacqua San Biagio della Cima (16 €) che, pur essendo un'etichetta tra le più economiche nella carta dei vini, risulta essere perfetto per i piatti che seguiranno.
Due antipasti misti (10 €) a base di speck, salame, bresaola, carne salada ed un ottimo crudo che si scioglie letteralmente in bocca, accompagnati con triangolini di pane tostati e riccioli di burro.
Non richiesto, ma graditissimo, ci viene offerto un piatto di ripieni di verdure e assaggi di torte salate (ottima la torta di cipolla).
Un primo: fettuccelle d'ortica in crema di funghi (10 €) che viene servito con una coppetta di crema di funghi come rinforzo alle già condite fettuccelle; questo piatto merita una menzione particolare per la delicatezza della crema di funghi che non copre assolutamente il delicato sapore delle fettuccelle impastate con le ortiche, divino! Inutile dire che il rinforzo è letteralmente "evaporato", finendo addirittura su una fetta di pane a mo' di crostino.
Tre secondi piatti: due porzioni di porcini impanati e fritti e una di medaglioni di vitello ai funghi.
Da segnalare la leggerezza del fritto assolutamente asciutto, complimenti alla cucina.
La porzione di medaglioni in realtà era composta da due fettine di vitello, molto buono ma sarebbe stato più corretto avvertire che i medaglioni non erano disponibili, molto saporito e delicato il sugo di funghi.
Si chiude con due sformati al cioccolato con un cuore liquido che ben si abbina alla decorazione di crema di cioccolato bianco con disegni di cioccolato fondente.

Sicuramente torneremo con amici, consigliato.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.