Partendo dal capoluogo, l’itinerario più comodo, m...

Recensione di del 30/10/2010

Fuoco di Bosco

26 € Prezzo
8 Cucina
7 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 26 €

Recensione

Partendo dal capoluogo, l’itinerario più comodo, ma anche il più lungo, per raggiungere l’agreste angolo di Val Fontanabuona dove si trova il locale che mi appresto a recensire è quello che prevede di raggiungere Recco quindi imboccare la provinciale 333 salendo sinuosamente verso l’entroterra: si oltrepassa Avegno e quindi, curva dopo curva, si raggiunge Uscio per poi deviare verso Lumarzo ed infine giungere ai circa 400 metri di quota della frazione Pannesi (per una pronuncia corretta porre l’accento sulla lettera “a”) dove, poco prima dell’abitato, si trova, indicata da un rustico segnale in legno, la meta gastronomica in questione.
Il ristorante è ospitato all’interno di un appartato villino suggestivamente posto nel mezzo di un bosco che, data la stagione, è tinto con i colori dell’autunno: la pacifica location e, perché no, lo sbuffante comignolo sul tetto della aggraziata costruzione predispongono positivamente gli animi e perciò, lasciata l’auto nel comodo spiazzo sterrato antistante il locale, entriamo.

Il cameriere che ci seguirà in maniera puntuale e discreta per tutta la durata del pasto, senza tuttavia disdegnare qualche simpatica attenzione nei riguardi della figliola, ci accoglie nel piccolo ingresso, dove si trovano il bancone bar e l’angolo cassa, e ci invita a scegliere il tavolo ove sistemarci mostrandoci sia la sala principale, caratterizzata da soffitto con travi di legno a vista, scoppiettante camino ed impreziosita, fra le altre cose, da contadinerie e suppellettili in rame; la veranda, dotata di grandi vetrate, si "apre" sulla distesa boschiva che circonda la costruzione. Optato per la sala principale ci accomodiamo: il tavolo è predisposto in maniera accurata con tovaglia e tovaglioli in stoffa coordinati sul tono del rosa pallido e vasetto in cristallo con fiori freschi mentre ogni postazione è attrezzata con sottopiatto ottagonale in ceramica impreziosito da un piccolo centrino all’uncinetto, bicchiere basso da acqua, calice da vino e buona dotazione di posate Broggi; un cestino contenente morbido pane bianco in pezzi, friabili grissini all’olio e crackers confezionati completa, unitamente ad una saliera, la mise en place.

Veniamo immediatamente dotati di menu e di carta dei vini: dal primo, dove oltre alle classiche proposte tipiche del nostro entroterra si trovano anche piatti di chiara provenienza “extra ligure”, alcuni dei quali, considerato il periodo propizio, a base di tartufo fresco, scegliamo, evitando i comunque stuzzicanti antipasti, tre primi piatti riservandoci di decidere in un secondo tempo come proseguire mentre dalla seconda, che risulta essere estesa e molto ben fornita, unico a consumare vino, opto per una “bottiglietta” da 0.375 lt. di corposo e profumato Teroldego Etichetta Rossa prodotto dalla Cantina Rotaliana di Mezzolombardo (TN); moglie e figlia bagneranno il loro pasto con due bottiglie di acqua minerale gassata.

Il tempo di attesa, durante il quale si accomodano in sala altri avventori, è quello legato alla preparazione espressa dei piatti richiesti terminato il quale ecco giungere in tavola, in capienti stoviglie rotonde e con l’attenzione di una piccola ciotola contenente un rinforzo di condimento, le fettuccelle all’ortica con crema di funghi per la mogliettina, i pansoti con salsa di noci per la figlioletta ed i ravioli al ragù per il sottoscritto. Le porzioni sono equilibrate e la qualità è considerevole: il piatto scelto da mia moglie risulta essere ben bilanciato in quanto la crema di funghi, a base di panna, non copre con il proprio intenso profumo la delicatezza della pasta a base di ortiche; stesso discorso per la pietanza selezionata dalla piccola buongustaia dove il ripieno di erbette dei pansoti si amalgama alla perfezione con la forse un po’ troppo leggera ma comunque assolutamente gradevole salsa di noci. Ottimi, infine, i miei ravioli dalla fattura casalinga, cosa evincibile dalla sfoglia molto sottile e dal taglio irregolare della pasta, e dal ripieno gustoso degnamente accompagnati da un ragù di carne saporito e ristretto.

Altra scorsa al menu e si inoltrano gli ordini dei secondi piatti: anche qui attesa commisurata alla preparazione “in tempo reale” (dalla nostra posizione è possibile spiare il lavorio del personale addetto alla cucina attraverso l’apertura passa vivande) delle pietanze richieste durante la quale veniamo dotati, oltre che di macinino con pepe e di bottiglia di olio extravergine di oliva, di piatti piani poco prima che, in stoviglie quadrangolari, ci vengano serviti i secondi, ovvero una porzione di funghi impanati, una di spiedini di carne alla brace ed una di patatine. Entrambi i fritti, sia i deliziosi funghi porcini, vanto della zona in cui ci troviamo e sia le patatine, preparate artigianalmente, sono asciutti e croccanti mentre gli spiedini, serviti in numero di due, cotti alla perfezione e ricchi di carni miste quali salsiccia, manzo e maiale unitamente a pezzetti di peperone giallo e di cipolla, risultano essere, nella loro semplicità, veramente squisiti.

Un unico dessert, segnatamente un caldo e goloso soufflé al cioccolato scelto dalla figliola ma abbondantemente assaggiato dal sottoscritto, completano il pasto che di fatto si chiude con due caffè ed un amaro Unicum prima di passare al conto che risulta ammontare a 77 euro totali, ovvero 26 euro a persona, cifra che ritengo corretta sulla base della cucina gustata e sul trattamento ricevuto. Piccola annotazione conclusiva sulle toilette: nulla da eccepire sulla pulizia ma una rinfrescata generale non guasterebbe considerata la sobrietà del resto del locale.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.