Era da un po' che volevo andare a visitare Lodi, m...

Recensione di del 12/01/2013

Usteria de San Bassan

23 € Prezzo
8 Cucina
8 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 23 €

Recensione

Era da un po' che volevo andare a visitare Lodi, ma certo una giornata migliore si poteva scegliere, visto il freddo e l'uggiosità del tempo, ma va bene comunque.
Partiamo verso mezzogiorno io, mia moglie e i due bimbi, non mi piace ammetterlo, ma la prima tappa dopo mezz'ora è stato McDonald's, dopo tanti no bisogna pagar dazio, ma poi via di corsa ha visitare la città e per la sera ho prenotato presso questa osteria, che è gestita da una cooperativa, ma viste le recensioni mi affido a questo locale.
La prima cosa da dire è la mancanza di parcheggio presso il ristorante, per trovarlo bisogna girare vicino all'ospedale, o in qualche stradina laterale, ma all'entrata ci fa subito una bella impressione piccolo, raccolto, pochi tavoli, forse un 35 posti, arredato rustico, veniamo fatti accomodare e ci vengono portate le liste.

I bambini si impossessano subito del tavolo, con quaderni e giochi vari, nel frattempo noi ordiniamo, acqua naturale e un vino di San Colombano, fermo leggermente barricato, che non ricordo, visto che non è stato molto di mio gradimento; per i bambini c'è un menù speciale a 5 euro, comprensivo di una portata o primo o secondo con contorno e bibita, dolce a scelta, veramente conveniente e la qualità buona (abbiamo preso cotoletta e bistecca con patatine e poi panna cotta e gelato).
Per noi cominciamo con due antipasti della casa buoni e abbondanti, comprensivi di affettati, frittatina, polenta e zola, raspadura, sott'oli, anche i bambini spiluccano qualcosa, almeno il buco iniziale è tappato; utilizziamo il tempo, forse un po' lungo tra una portata e l'altra, per qualche giochetto di carte al tavolo, niente di illegale, ma rilassa l'attesa ed ecco i primi: chitarrine con polpettine, sugo ben amalgamato, con piccole polpettine di carne, non male e per me papardelle al ragù d'oca, pasta ben cotta, sugo in bianco, sapide senza esagerare, due piatti semplici che sembrano derivare dalla cucina abruzzese, mi sembra.
Per secondo ci affidiamo agli scacciapensieri abruzzesi (ovvero arrosticini di pecora, che mi piccion tanto) con verdure grigliate, ben cotto tutto e tagliata d'anatra all'arancia, piatto discreto, buona la carne, ma i sapori non mi sembravano ben equilibrati.
Terminiamo con dessert, crema chantilly con frutti di bosco e granella di nocciola e crema catalana, entrambi discreti.

I due ragazzi che servivano e prendevano le ordinazioni, sono stati cordiali e disponibili e nei momenti vuoti siamo riusciti a scambiare due chiacchiere e ci hanno spiegato che lo cooperativa per cui lavorano, si occupa di disabili e altri soggetti svantaggiati, penso che per qualcuno potrebbe essere un motivo in più per venire in questo ristorante.
Nel complesso non parliamo di alta cucina, ma la semplicità e la qualità che propongono non è male, il totale del conto è stato di 90 euro, considerando il pasto completo, i 14 euro del vino e i 15 per i bambini, il rapporto qualità/prezzo è molto buono e adesso via si torna a casa, chi si addormenterà per primo in macchina?

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.