Per ferragosto decidiamo di fare una gita sul lago...

Recensione di del 15/08/2009

Trattoria Santo Stefano

44 € Prezzo
7 Cucina
7 Ambiente
6 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 44 €

Recensione

Per ferragosto decidiamo di fare una gita sul lago di Como e prenotiamo un tavolo la sera precedente. Quando telefono mi viene riservato un tavolo in sala, dove in un'altra occasione ci avevano detto che fa piuttosto caldo, ma confidiamo in una fresca serata e prenotiamo ugualmente. Quando arriviamo in realtà ci fanno accomodare fuori, nella piccola veranda che dà sulla strada. Meglio così, anche perchè nella piazza antistante c'è una sagra e subito dopo ci sarà uno spettacolo con giochi d'acqua.
Subito ci portano il menu e ordiniamo l'acqua.
I tavoli sono piuttosto vicini, per sfruttare al massimo il poco spazio a disposizione, ma ne consegue che si sentono i discorsi dei vicini e le cameriere passano in modo non del tutto agevole.
I tavoli sono apparecchiati con tovaglie rosse sotto e sopra bianche. C'è una candela e un piccolo centrotavola a forma di fiorellini (credo sia in ceramica) e il sale, nella classica confezione che si trova anche al supermercato.
Ma veniamo alle ordinazioni.

Io opto per un primo e un secondo, mentre il mio compagno, affamato, ordina anche l'antipasto.
Ecco le portate ordinate: un antipasto completo (14 euro); due ravioli al pesce di lago con radicchio e gamberetti (9 euro ciascuno); un persico dorato (11 euro), un lavarello alla piastra (8,50 euro). Come vino prendiamo un Pinot Grigio Livio Felluga (23 euro).

L'antipasto, che io assaggerò in parte, viene servito su tre differenti piatti. Il primo è composto da un filetto di lavarello panato con salsa verde, patè di cavedano e crostini, decorato con un carciofino e una cipollina. Molto buoni entrambi.
Sul secondo piatto ci sono due agoni in carpione, molto delicati. Infine viene portato un missoltino con polenta, che non avevamo mai mangiato e ci è piaciuto.

Mentre eravamo ancora alle prese con l'antipasto, sono arrivati due piatti con i ravioli, che sospetto fossero i nostri. Sono stati riportati indietro e dopo una decina di minuti ci hanno servito il primo.
Il piatto era composto da cinque o sei ravioli fatti a mano, di forma ovale. La cottura era perfetta, piuttosto al dente ma non troppo. Il gusto del ripieno, così come dell'intero piatto, era molto delicato. Il radicchio, per nulla amaro, dava un gusto più deciso al pesce insieme i gamberetti. Direi che l'abbinamento è sicuramente ben risucito.

Mentre sto terminando il primo arriva il mio persico. Questa volta sono sicura che fosse il mio, visto che me lo stava per servire. Lo riportano indietro e poi credo che venga servito ad una signora al tavolo vicino.
Il mio arriva dopo un po'.
Sono sette filetti di pesce impanati. Buono, del resto ho la passione per il persico. L'unica pecca (ma credo sia proprio il modo di cucinarlo che hanno sul lago di Como) è che la panatura sa un po' troppo di frittata.
Il lavarello è buono, tanto che il mio compagno non ne lascia neanche una "briciola".

Aspettiamo un po', visto che entrambi siamo piuttosto pieni, e ordiniamo i dolci, che sono fatti in casa. Lui opta per un tiramisù, mentre io per un cheesecake ai frutti di bosco.
Il tiramisù viene servito in una coppetta trasparente. Ovviamente lo assaggio. Si sente che è fatto in casa! La crema però mi sembra un po' troppo dolce e, personalmente, mi sembra che la crema sia troppa rispetto ai biscotti, che sono solo sul fondo.
Sono invece totalmente soddisfatta del mio cheesecake: lo strato di biscotti sembra proprio fatto coi Digestive e la crema di formaggio è delicata. Inoltre i frutti di bosco sono tanti e freschissimi. La cameriera mi aveva anticipato che era delizioso e devo dire che aveva proprio ragione.

Il mio compagno termina con un caffè, che gli viene offerto.
La spesa totale è stata di 88.50 euro, con 2 euro di coperto e 2 euro di acqua.
Ho apprezzato il cibo, buono e in quantità più che soddisfacente e la cortesia delle cameriere. Meno il servizio, con le pecche del portare i piatti prima che avessimo finito la portata precedente.
In ogni caso, se dovessi ricapitare da quelle parti, ci tornerei volentieri.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.