NdR: Il Ristorante si è trasferito in altra sed...

Recensione di del 26/09/2009

Schuman

91 € Prezzo
5 Cucina
7 Ambiente
6 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 91 €

Recensione

NdR: Il Ristorante si è trasferito in altra sede (vedi scheda). Le notizie riguardanti l’ambiente non sono quindi più attuali

Torno dopo circa un anno da Schuman dello chef Silvio Battistoni; per chi non ci è mai stato, sembra di entrare nel salotto di una casa, pochissimi posti, circa 40, apparecchiatura elegante e pregiata. Cordiali la "cameriera" e il sommelier Nicola.
Ci viene posto il menu, e con un po' di sorpresa non ci viene chiesto se gradivamo un aperitivo, anche se presente in carta al costo di 7 euro.
Silvio ci spiega i piatti e ci lasciamo coinvolgere dal menu di quattro portate detto "Concertino", dal costo di 65 euro, anche se sul sito è ancora a 58.
Scelgo il vino, dalla carta non eccezionale, Barolo Serralunga 2004 di Principiano, costo 40 euro.
Arriva il pane fatto in casa in tre o quattro varianti, ed i grissini.

Ci portano un entratina, molto "ina": uovo di quaglia e lampagioni in agrodolce, niente di che.

Arriva la prima portata, in un unico "piatto", credo fosse una lastra di ardesia per far risaltare i colori, una terrina di vitello, una fettina di carpaccio di fassone, porcini crudi e marmellata di cipolle, un'insalatina condita con aceto balsamico tradizionale di 30 anni: piatto sfizioso e buone materie prime.
Seconda portat-"ina": polentina con pasta di salame croccante e fonduta di gorgonzola; non esaltante.
I tempi sono abbastanza dilati devo dire, probabilmente l'andirivieni di Silvio lascia dei buchi in cucina.
Terza portata a "sorpresa" visto che ci ha comunicato che aveva per sbaglio fatto degli gnocchetti con i gamberi in più per un tavolo, ci chiede se volevamo assaggiarli, ovviamente rispondiamo di si. Gli gnocchi decisamente freschi ma decisamente mollicci, si incollavano al lavoro del mio dentista, come una famosa frase della tv!

Il nostro primo piatto arriva dopo una bella mezz'ora "nr. 3" agnolotti freschi con burro fuso e tartufo nero, pasta molto fine e leggera, buoni ma veramente mini-porzione.

Per finire scaloppa di coniglio con salsa agli scalogni, troppo invadenti gli scalogni, sia in bocca che poi nelle ore successive.
Vista l'ora non abbiamo preso il dolce, con il caffè arriva la piccola pasticceria.

Tirando le somme. Servizio cortese ma un po' lento, porzioni veramente mignon, ho sentito chiedere portate aggiuntive ai tavoli adiacenti, materie prime di buona qualità!
Il conto 182 euro in due, senza prendere dolce o distillati.
Devo dire che non mi ha convinto del tutto, la cosa positiva è che è ad un tiro di schioppo da casa e cosi si evitano brutte sorprese all'uscita!

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.