Forse non sono imparziale...

Recensione di del 27/08/2016

Da Guido

87 € Prezzo
8 Cucina
7 Ambiente
6 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 87 €

Recensione

… ma, dopo due precedenti esperienze poco felici per quanto riguarda il Q/P, qui al Ristorante Guido di Jesolo, mi sono proprio trovato bene ed ho speso volentieri i miei soldi.

Che purtroppo non cadono dal cielo; come per la stragrande maggioranza delle persone normali.

E aggiungerei (se non fosse presuntuoso), proprio perchè la prima volta ero sicuramente “di parte”, ho voluto tornarci dopo un paio di settimane accompagnato da una coppia di amici.

E direi che, a parte un malinteso riguardante il servizio, la prima positiva impressione è stata confermata e rafforzata.

A differenza della prima volta, mi sono orientato verso il menu degustazione che è stato positivo e valido sotto tutti gli aspetti, quali e quantitativi; di originalità, grazie anche al piccolo malinteso, e di soddisfazione globale. E, anticiperei, con un Q/P buono.

Siamo quindi partiti con il menu degustazione:

“Composizione di Crudo di sei Pesci e Crostacei”

“Insalata poco piccante di seppie e shiitake”

“Cappesante scottate alla brace”

“Paccheri al ragù di tonno,pomodorini e olive taggiasche”

“Pescato di mare alla brace con melanzane e zucchine”

“Gelato di vaniglia con more e lamponi”

L'antipasto è stato il più bel piatto dal punto di vista coreografico. Per fortuna, essendo purtroppo diventato allergico agli scampi crudi, cinque delle sei preparazioni erano a base di pesce.

Tra queste, ho apprezzato in particolare la Ricciola e la fettina di salmone affumicata(da loro)con le uova di salmone. Un inizio bello ed elegante.

Più deciso il secondo piatto: l'insalata di seppie. Che oltre ai funghi giapponesi conteneva dei dadini di patate. Buono l'insieme; buonissime le seppie da sole.

Al momento del servizio (lento solo tra le prime due portate) del terzo piatto previsto nel menu, si è verificato un errore che in realtà per almeno tre di noi è stato favorevole. E al posto delle capesante alla brace, ci sono state servite quelle con porcini e purea. Piatto che tra l'altro mi attirava molto. E che si è rivelato buono e con un buon connubio tra i vari componenti. Con le capesante ben cotte e tenere allo stesso tempo.

Gusto forte e deciso per i paccheri. Semplicemente... molto buoni.

In questa occasione il pescato di mare era il pesce spada. Cotto molto bene e altrettanto bene presentato. All'altezza del pesce, le verdure di accompagnamento.

Al momento del dessert, la giovane e graziosa cameriera che si è alternata con altri due camerieri nel servizio, ci ha proposto una interessante alternativa al gelato. Rappresentata da un semifreddo al torrone che ho trovato molto di mio gusto. Sicuramente maggiormente gradito del pur buono gelato alla vaniglia, preso dalle rispettive mogli. Che stranamente era accompagnato da cioccolato fuso fondente anzichè dalle previste, nel menu, more e lamponi.

Un'altra piccola variazione/distrazione che, a detto di uno degli altri camerieri, poteva essere dovuta al notevole afflusso di clienti in questa bella serata estiva.

Niente di drammatico. Anche se a certi livelli, tutto dovrebbe essere “quasi” perfetto.

Aggiungo comunque che la volta precedente il servizio è stato più preciso.

Da una interessante lista dei vini (con prezzi che pur se tendenzialmente adeguati allo stile del locale, mantengono una logica ed un certo raziocinio senza prezzi a caso), abbiamo scelto una bottiglia di Prosecco Casa Coste Piane dell'omonima cantina di Loris Follador e a seguire una di “ Riserva della Contessa “ 2013 della Cantina Alto Atesina Manincor.

Originale, con un minimo di fondo (“ Sur Lie“) e anche bevibile piacevolmente il primo.

Sicuramente più strutturato, profumato e di sostanza l'uvaggio di Chardonnay-Sauvignon e Pinot Bianco. Proprio buono.

Entrambi ottimi compagni dei piatti assaggiati.

Il conto finale di 330 euro, porta ad un Q/P buono. 268 i quattro menu degustazione. 22 il Prosecco e 24 il Manincor.

Niente coperto con il menu; e caffè, tre, offerti. 16 euro per le 4 bottiglie di acqua minerale. Da consigliare.

Foto della recensione

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.