Alla ricerca di un bel ristorantino dove mangiare ...

Recensione di del 21/03/2009

Al Vigneto

110 € Prezzo
9 Cucina
8 Ambiente
10 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 110 €

Recensione

Alla ricerca di un bel ristorantino dove mangiare pesce ed eccoci “Al Vigneto” (www.alvigneto.it), un ristorante a Grumello del Monte (BG), appena fuori dall’abitato e molto vicino alla strada che porta a Gandosso. Semplice da trovare grazie ai cartelli ben visibili lungo la strada.
Dopo aver imboccato un viale in mezzo a due filari di siepi si giunge ad un cortile con un parcheggio privato. Ci si trova così all’interno di un cascinale interamente ristrutturato circondato da vigneti (lo scuro della sera non permette di apprezzarli nella loro interezza).
Parcheggiata l’auto si accede al piano terra e si sale la lunga scalinata che porta al piano primo.

Qui si trova il ristorante, in un ambiente reso elegante e caldo dalle travi della copertura in legno massiccio a vista, dalle finiture in pietra di Credaro, dalle vetrate sulla valle che porta al lago d’Iseo e dai colori dell’arredo. Il proprietario ci fa accomodare ad un tavolo dopodiché un cameriere molto cortese, che scopriremo poi essere di origini brasiliane, ci portata i menù ed una pirofila con del pane caldo. Dopo non molto il proprietario viene a prendere le ordinazioni e ci lasciamo consigliare da lui sulle diverse portate.

Ordiniamo quindi un antipasto a base di pesce crudo, un primo a sensazione dello chef e per secondo spiedini di capesante per Ire e crostacei alla piastra per me. Scegliamo di cenare accompagnando al pesce un Franciacorta Saten Contadi Castaldi 2002.
Dopo non molto arriva l’antipasto ed a vista d’occhio fa davvero effetto. Un piastra per ciascuno di noi due, probabilmente di pietra, con due ostriche, due gamberoni di Mazzara del vallo, due scampi, fette di salmone, di tonno, di pesce spada, una tartare di salmone e sedano, il tutto rigorosamente crudo: magnifico!

Di primo ci viene portato un piatto di spaghetti fatti in casa conditi con gamberi ed una julienne di carote e zucchine. Un piatto semplice ma cucinato davvero bene.

Arriviamo ai secondi: sia gli spiedini di capesante che gli scampi ed i gamberoni alla piastra sono proprio buoni, pesce fresco, di alta qualità e cotto al punto giusto.

A questo punto credevamo di passare al dolce ma il proprietario ci stuzzica con un assaggio di formaggi al quale non sappiamo dire di no. Ci vien portato un piatto con 8 tipi diversi di formaggio disposti a raggiera secondo il loro grado di stagionatura ed accompagnati da 3 diverse marmellate (pere e cannella, uva, arance). Il proprietario ci consiglia di partire dal più fresco…detto fatto!

Ordiniamo il dessert e ci vien portato nel frattempo un pre-dessert: una mousse alla nocciola accompagnata ad una crema di grappa e menta. Arriva quindi il vino di accompagnamento al dessert, un bicchiere di Zibibbo di Pantelleria, e quello che avevamo ordinato: una crema al cacao ed anice con un gelato alla vaniglia per me ed un tortino al cioccolato con gelato alla menta per Ire. Piatti delicati e serviti con molta originalità.

Chiudiamo con due caffè d’orzo ed una grappa amabile e fruttata offerta dal proprietario che prima di andar via ci omaggia anche di una bottiglia di Valcalepio rosso prodotto dalla loro azienda vinicola.
Cena di alta qualità con servizio curato ed elegante. Rapporto qualità/prezzo appena appena al di sotto della normalità.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.