Di questa trattoria ho pensato tutto il male possi...

Recensione di del 07/09/2005

Trattoria al Parco

30 € Prezzo
6 Cucina
6 Ambiente
6 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 30 €

Recensione

Di questa trattoria ho pensato tutto il male possibile mentre ascoltavo il menu in pausa pranzo: spaghetti alla carbonara, sugo all'arrabbiata, qualche altra cosa col pomodoro, pasta alla pescatora, e dulcis in fundo spaghetti al ragù. In primis credevo che solo gli americani mangiassero qualcosa di così abominevole come gli spaghetti al ragù. Già ragù e pasta secca: è una tristezza cosmica; almeno dei rigatoni possono avere una qualche dignità, ma gli spaghetti. Poi mi veniva da pensare "meno male che sono in Friuli..." perchè dall'offerta del cibo potrei essere ovunque in Italia, senza distinzione. Non sono fanatica di cucina del territorio come obbligo tassativo, ma da qui ad una cucina senza radici, ce ne passa.

Nel frattempo passavano gli spaghetti alla carbonara, come quelli che si mangiano spesso a casa di amici, con l'ovetto rappreso qua e là e la tristezza stava raggiungendo il suo colmo.

Va là mi son detta, meglio buttarsi sui secondi; ordiniamo una fiorentina e un filetto di cavallo (il tutto era a voce, senza menu) e ci chiedono che cottura? Andiamo meglio, è bello quando te lo chiedono. Praticamente animali vivi, diciamo all'unisono: la cameriera ride e dice di non preoccuparsi, praticamente crudi, allora. Prendiamo delle patate fritte per contorno (queste risulteranno nella norma, servite con ketchup e maionese da flacone che ci hanno gentilmente lasciato sul tavolo; forse non è politically correct ma simpatica come cosa).

Arriva la carne: forse perchè la richiesta era esotica ce la porta direttamente il cuoco, simpaticissimo personaggio, che poi tornerà a sentire se è andato tutto bene. Ecco la carne; era favolosa, tenerissima e sugosa, cottura perfetta; infatti il cuoco ci conferma che lui la carne non la surgela assolutamente, come il pesce.

Infatti al tavolo accanto arrivano degli spaghetti (beh forse è un po' fissato con gli spaghetti o forse, visto che il posto è molto frequentato a pranzo, butta un solo tipo di pasta buona per tutte le stagioni) con il pesce. Io già temo a mangiare pesce fuori dai posti di mare (non che non si possa, beninteso, si trovano locali di pesce buonissimi anche non sul mare, ma bisogna conoscerli o andare per sentito dire, le prove al buio in questo caso son più rischiose) e poi la pasta col pesce me la figuravo con pesce surgelato navigante in un mare di pomodoro.
Invece stupore, meraviglia, era davvero un bel piatto, pieno di frutti di mare con pomodoro impercettibile.

Non abbiamo sentito i dolci, una nota particolare la meritano le posate, i coltelli che ci hanno portato per la carne: erano spettacolari, mi piacerebbe trovarne di uguali.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.