Cena di un piovoso sabato sera. Siamo in quattro (...

Recensione di del 12/01/2008

CV by Musoni

65 € Prezzo
8 Cucina
8 Ambiente
9 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 65 €

Recensione

Cena di un piovoso sabato sera. Siamo in quattro (io, Cino, Holly e Manuela), prenotiamo il pomeriggio e ci presentiamo alle 20. Veniamo subito accolti da un cameriere, che ci ritira i cappotti, e dalla moglie dello chef, che ci indica il tavolo.
Ci accomodiamo a piano terra, in un tavolo rettangolare (due tavoli quadrati attaccati) di fianco alla porta di ingresso. Ci sono circa sei o sette tavoli, sia rettangolari che rotondi, abbastanza ben distanziati. Le tovaglie sono chiare, i piatti bianchi e appoggiati sopra ai sottopiatti ci sono dei centrini color beige. Il tovagliolo è posato sul piattino per il pane. La luce è soffusa, su ogni tavolo ci sono delle candele e al centro della sala un tavolo con sopra un grosso vaso di vetro con dei fiori (finti, presumo).
Mi viene portato lo sgabellino appoggia borsa, ma all'altra ragazza che era con me no. Siccome ad un'altra signora viene offerta una sedia per appoggiarla, deduco che ne avessero a disposizione soltanto due (uno era già occupato).

Ci portano il menu, con i prezzi solo su quelli consegnati agli uomini. Scegliamo quattro primi e quattro secondi. Ci viene consegnata la carta dei vini, che è un plico molto corposo con una vasta selezione di vini. Io non bevo, ma i miei compagni scelgono una bottiglia di spumante Gioia Caseo e per i primi, non adatti a quel tipo di vino, ci viene consigliato un bicchiere di uno Chardonnay trentino, mi pare (perdonatemi, ma sono astemia).

Mentre aspettiamo i primi ci viene portata un'ostrica al forno con besciamella, davvero molto buona. Non avevo mai mangiato ostriche ed ero un po' riluttante, ma mi è piaciuta davvero tanto.

Passiamo ai primi.
Io scelgo le mezzemaniche con carciofi, pistilli di zafferano e gamberetti. Mi convincono, sono molto delicati e ritengo che il sapore del carciofo si sposi bene col gamberetto. L'unica pecca è la cottura della pasta: sebbene io prediliga la pasta al dente, questa era troppo cruda risultando a volte "faticosa" da masticare.
I miei compagni di cena scelgono il risotto con liquerizia e scampi, giudicato molto buono, e dei gnocchetti con bottarga e riccio, giudicati insipidi.

Come secondo scelgo il fritto di pesce, così due compagni. Rimaniamo molto soddisfatti, decisamente gustoso e leggero, oltre che abbondante. Solo quello ci avrebbe saziato. Viene però sollevato il dubbio che gli anelli di totano non fossero freschi, bensì surgelati.
Il quarto secondo è un roast beef di tonno con spaghetti di zucchine e crema di basilico. Chi l'ha mangiato non è rimasto convinto dal gusto della carne che, come ha detto lui "sapeva di porto (non la bevanda)". Rispetto alla porzione decisamente abbondante del fritto, noto che questa era meno generosa.

Nonostante siamo sazi, ci concediamo anche il dolce. Io prendo una meringata al mascarpone con crema di vaniglia e ristretto di caffè. Si sente che la meringa è fatta in casa, anche se mi sembra sia un po' troppo dolce e che sappia di miele. Nel complesso il dolce è buono, soprattutto la salsina.
Ecco gli altri dolci: un tris composto da crema catalana, decisamente gustosa; gelato al pistacchio di Bronte (altrettanto buono) e un tortino caldo al cioccolato, che però sembra essere un po' troppo cotto e quindi risulta un po' duro.
Frutta esotica caramellata con gelato al pepe. Il gelato da solo pare non essere granchè, ma l'abbinamento è gradevole.
Concludiamo con due caffè e due rhum della Costarica offerti dalla casa.

La spesa totale è di 65 Euro a testa, non ci viene addebitato il bicchiere di vino che aveva accompagnato il primo.
Ci riteniamo soddisfatti nel complesso, sia della cucina che del servizio, attento e puntuale, ma allo stesso tempo non freddo, particolare che io apprezzo molto.
I prezzi forse sono un po' troppo elevati, soprattutto quelli dei dolci, sproporzionati rispetto a quelli delle altre portate, ma direi che potrei tornarci.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.